Finanzareport.it | Borsa italiana (diretta news): ok Mps e Stellantis, downgrade per Campari - Finanza Report

Mer 21 Febbraio 2024 — 05:05

Borsa italiana (diretta news): ok Mps e Stellantis, downgrade per Campari



Focus sull’agenda macro con Pil Usa e inflazione tedesca

Borsa italiana oggi

Borsa italiana in buon rialzo nel giorno di alcuni importanti dati macro, fra cui una nuova stima del Pil Usa del terzo trimestre e l’inflazione tedesca di novembre, in attesa dei numeri relativi all’eurozona che saranno diffusi domani. Tutto ciò in vista delle riunioni di Fed e Bce in calendario a metà dicembre. Non mancano anche oggi raccomandazioni e target price aggiornati da parte dei broker. (Scorrere verso il basso per vedere tutti gli aggiornamenti della diretta news).

Ore 17:30 – Ftse Mib +1,06% a 29.688 punti

Chiusura brillante per la Borsa di Milano, sui massimi da giugno 2008 e tra le migliori del Vecchio Continente, assieme a Francoforte, dopo la netta frenata dell’inflazione tedesca a novembre. In Europa solo Londra termina in rosso, mentre Wall Street procede poco sopra la parità.

Sull’obbligazionario, lo spread tra Btp e Bund tedesco termina in calo di 2 punti a quota 173, mentre il rendimento del decennale italiano è sceso di 8 punti base al 4,165%, sui minimi dalla fine di agosto.

Ore 14:55 – Future Wall Street positivi

La crescita del Pil Usa nel terzo trimestre evidenzia un balzo del +5,2% e cioè più del +4,9% stimato in precedenza, mentre il consensus indicava +5%. Il mercato resta tuttavia fiducioso su un allentamento della stretta da parte della Fed.

Stellantis corre a Piazza Affari (+4,3%) dopo che la rivale General Motors (+9% in pre-market) ha annunicato l’aumento di un terzo del dividendo trimestrale a 12 centesimi per azione nonché un buyback da 10 miliardi di dollari e la conferma della guidance dopo un impatto degli scioperi pari a 1,1 miliardi di dollari in termini di Ebit adjusted. Intanto Jp Morgan ha alzato il target su Stellantis da 21 a 23 euro, confermando il sovrappeso sul titolo.

Ore 14:05 – Inflazione tedesca più fiacca delle attese, Borse brindano

Piazza Affari sui massimi di giornata, con il Ftse Mib in rialzo di circa 1 punto percentuale, dopo i numeri dell’inflazione tedesca di novembre che hanno evidenziato una frenata più marcata delle previsione. L’indice dei prezzi al consumo in Germania ha infatti registrato un +3,2% da 3,8% contro attese del consensus per un 3,5%.

Ore 11:20 – Mps traina Piazza Affari

Il Ftse Mib accelera e avanza di oltre +0,7%, proseguendo il recupero delle ultime settimane.

“Anche se nel breve termine il mercato sembra essere entrato in ipercomprato, la stagionalità rialzista e i dati recenti stanno dando fiducia al mercato che il soft landing sia rimasto intatto”, il commento di Antonio Tognoli di Cfo Sim.

In luce Mps (+3,5%) rinnovate aspettative su potenziali fusioni, magari con Bpm, che segna circa +0,5%.

Rimbalza Diasorin (+3,3%) mentre Stellantis segna +2 6% dopo che Jp Morgan ha alzato il prezzo obiettivo sul titolo da 21 a 23 euro, confermando la raccomandazione overweight.

Trabattoni (Kairos): opportunità su small e mid cap

Nella sua rubrica mensile “Italian Times”, Massimo Trabattoni Head of Italian Equity di Kairos, offre la sua analisi sull’attuale fase di mercato. I principali indici azionari globali hanno registrato performance positive, grazie alla scelta della Fed e della Bce di mantenere i tassi invariati, alimentando così l’aspettativa per una politica monetaria più accomodante per il 2024.

In Italia, le large cap hanno guadagnato terreno con la conferma del rating sovrano e la revisione positiva dell’outlook di Moody’s. Persiste quindi la forte divergenza tra large cap, mid e small cap offrendo per queste ultime interessanti opportunità di acquisto selettivo. La reporting season del terzo trimestre è in corso di conclusione. Gli investitori stanno monitorando con attenzione i dati economici e finanziari delle aziende per valutare lo stato di salute del consumatore finale, la tenuta dei volumi e del pricing da qui a fine anno e prospetticamente per il prossimo anno.

Ore 9:30 – Ftse Mib +0,18% a 29.428 punti

Svetta Mps (+2,3%) che continua a beneficiare delle aspettative su potenziali aggregazioni dopo che il tesoro ha confermato l’intenzione di proseguire l’uscita dal capitale dopo la recente cessione del 25%.

Saipem +1,3% dopo i maxi contratti in Guyana e Brasile per 1,9 miliardi di dollari.

Giù Campari (-0,8%), nel mirino di un downgrade da parte degli analisti di Jp Morgan, che hanno tagliato il rating a underweight e il target di prezzo de 11 a 8,30 euro.

Bene l’obbligazionario, con il rendimento del Btp decennale in ulteriore calo a 4,20%, mentre lo spread rimane invariato a 175 punti base.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Saipem che si è aggiudicata due contratti offshore, uno in Guyana e l’altro in Brasile, del valore di circa 1,9 miliardi di dollari. Il primo contratto è stato assegnato da ExxonMobil Guyana Limited, una controllata di ExxonMobil, per il progetto di sviluppo del giacimento petrolifero di Whiptail, ubicato nel blocco di Stabroek, nelle acque al largo della Guyana, a una profondità di circa 2.000 metri. Il secondo contratto è stato assegnato da Equinor per il progetto Raia, lo sviluppo di un giacimento pre-salt di gas e condensato nel bacino di Campos, situato a circa 200 km al largo dello stato di Rio de Janeiro, in Brasile.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Jp Morgan hanno alzato il target price su Unicredit da 34 a 39 euro, confermando il rating overweight.

Jp Morgan ha alzato il prezzo obiettivo su Intesa Sanpaolo da 3,60 a 3,90 euro, confermando il giudizio overweight.

Jp Morgan inoltre in un focus sull’automotive ha migliorato il target di prezzo su Stellantis da 21 a 23 euro, confermando overweight.

Jefferies ha rivisto il target price su Eni da 19 a 18 euro, confermando il buy.

Preapertura

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere sopra la parità (Ftse Mib +0,12% a 29.376 punti). La Borsa italiana è stata trainata da un acuto di Inwit, bene anche Iveco; sul fondo Diasorin.

Occhi sempre puntati sui dati macro in vista dei meeting di Fed e Bce di metà dicembre.

Oggi l’agenda prevede fra l’altro la seconda lettura del Pil americano del terzo trimestre e l’inflazione preliminare tedesca di novembre.

I future Usa trattano stamattina positivi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -0,26% a 33.321 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,0980; il petrolio avanza con il Brent a 81 dollari e il Wti a 76 dollari al barile.

Wall Street aveva chiuso ieri sera positiva: Dow Jones +0,24% a 35.416 punti, S&P 500 +0,10% a 4.554 punti, Nasdaq +0,29% a 14.281 punti.

Da oggi potete seguire le nostre news con gli ultimi aggiornamenti anche sul canale Telegram Finanza Report

bond trading 20-02-2024 — 02:40

Raccomandazioni dei broker del 20 febbraio 2024

Ecco le principali indicazioni odierne delle banche d’affari

continua la lettura
Telegram Finanza Report