Finanzareport.it | Borsa italiana oggi: Campari brinda ai risultati. Snam Edison, risiko delle utilities - Finanza Report

Gio 25 Luglio 2024 — 08:24

Borsa italiana oggi: Campari brinda ai risultati. Snam Edison, risiko delle utilities



DIRETTA NEWS/ Listini nuovamente cauti

borsa italiana oggi

Mercati finanziari oggi in recupero, seppure generalmente cauti dopo il rally della scorsa settimana e in attesa di indicazioni macro che facciano chiarezza sulle prossime mosse delle banche centrali. La presidente Bce Lagarde ha ribadito ieri che il Consiglio direttivo vuole vedere ulteriori segnali di miglioramento dell’inflazione prima di tagliare i tassi. Un approccio seguito già dalla Fed, alla luce anche della robustezza dell’economia Usa, mentre la crescita europea nell’ultimo anno è stata stagnante o negativa. Fra i dati più attesi, domani è prevista una nuova stima del Pil Usa del quarto trimestre, mentre giovedì si conosceranno l’inflazione tedesca di febbraio e i prezzi Pce americani di gennaio; venerdì l’inflazione di febbraio nell’Eurozona.
(Scorrere verso il basso per vedere tutti gli aggiornamenti della diretta news)

Ore 17:30 – Ftse Mib finale +0,46% a 32.706 punti

Colpo di reni finale per le Borse europee, che chiudono in territorio positivo una seduta iniziata con lentezza, mentre Wall Street procede contrastata: peraltro i numeri degli ordini di beni durevoli Usa di gennaio e quelli relativi alla fiducia dei consumatori americani di febbraio hanno deluso le attese.

A Piazza Affari in luce Saipem (+4,3%), in attesa del cda sui conti di domani. Bene anche Stm (+4,1%) in scia al comparto tecnologico e dei semiconduttori. Il mercato inoltre saluta positivamente i numeri dell’esercizio 2023 di Campari, che termina la seduta con un guadagno del 2,9%. A spingere il titolo del beverage anche il rialzo del dividendo. Prese di beneficio su Leonardo (-2,3%), che si posiziona in coda al listino. Male le banche con Banco Bpm (-1,6%) e Bper (-1,3%). Fuori dal paniere principale tonfo di Igd (-16,8%) dopo la pubblicazione conti del 2023 e la decisione di non erogare dividendi per l’anno appena concluso.

Ore 15:30 – Borsa italiana positiva, Wall Street debole

Il Ftse Mib procede in frazionale rialzo (+0,1%) con il resto d’Europa in ordine sparso, mentre Wall Street ha aperto leggermente sotto la parità. L’euro/dollaro consolida a 1,0830, positivo il petrolio con il Brent a circa 83 dollari e il Wti americano a 78 dollari al barile. Spread poco mosso in una seduta relativamente tranquilla per il comparto obbligazionario.

fascia dimagrante

Tornando a Piazza Affari, come detto gli acquisti prendono di mira soprattutto Campari a +5% circa dopo i risultati; bene anche Saipem che avanza di un +3,9% alla vigilia del cda sui conti. Sul fondo prese di beneficio su Leonardo (-1,7%) e banche.

cuscino lattice economico

Ore 13:45 – Unicredit (-0,2%) colloca bond senior

Unicredit ha collocato con successo un bond senior preferred a 10 anni, con scadenza marzo 2034, per un importo di 1,25 miliardi di euro. La domanda secondo quanto si apprende ha superato i 3 miliardi, mentre il rendimento è pari a 125 base sopra il tasso midswap. Collocamento gestito dal Sole Book Runner da UniCredit Bank (B&D) e in qualità di Joint Lead Managers da Citi, Deutsche Bank, Hsbc, Natixis, Rbi, Santander e UniCredit Bank.

Ore 11:50 – Campari +7% batte attese

Campari svetta dopo i risultati che hanno visto un forte slancio delle vendite nel 2023, guidato da aperitivi, la tequila e il bourbon,
proseguito nell’ultimo trimestre dell’anno. In particolare, le vendite nette raggiungono 2.918,6 milioni, con una variazione totale pari al +8,2%. Il gruppo registra una crescita organica del +10,5%, “durante l’anno, grazie alla dinamica sostenuta dei brand, in particolare di aperitivi, tequila e premium bourbon, e sovraperformance rispetto al settore (+10,6% crescita organica nel quarto trimestre)”, spiega una nota.

· L’ Ebit rettificato raggiunge 618,7 milioni, pari al 21,2% delle vendite nette, con una variazione totale del +8,6%. In particolare, viene evidenziata una crescita organica del +15,5% durante l’anno, con un’espansione organica della marginalità di +90 punti base, guidata dall’espansione del margine lordo (+30 punti base), dall’effetto accrescitivo di spese di pubblicità e promozione (+80 punti base), e dall’effetto diluitivo di costi di struttura (-20 punti base). Crescita organica del +45,5% nel quarto trimestre, con una espansione del margine di +350 punti base, in parte a dovuta allo slittamento di spese di pubblicità e promozioni all’inizio del 2024.

Dividendo annuale proposto per l’esercizio pari a 0,065 euro per azione, in aumento del +8,3% rispetto all’anno precedente.

Tassi Bce, Robeco punta ancora su taglio di 50 pb entro giugno

“La prudenza della presidente Bce Christine Lagarde non convince gli esperti di Robeco. Il nostro scenario principale prevede che la Bce rimanga in attesa nel prossimo meeting di marzo; tuttavia, prevediamo comunque un allentamento di 50 punti base nel secondo trimestre (quando si terranno due riunioni, ossia ad aprile e giugno). Questa premessa si basa sull’ipotesi che la stagnazione economica nell’Eurozona e la disinflazione (ipotizziamo che il tasso annuo dell’inflazione core, che a gennaio era del 3,3%, ad aprile si attesterà intorno al 2,5%) saranno in corso”, si legge in una nota di Martin van Vliet, Global Macro Strategist di Robeco.

“Se la Bce preferisce attendere gli accordi salariali in primavera prima di iniziare a invertire la rotta, il primo taglio potrebbe non arrivare entro aprile. Ciò significa che nel 2° trimestre si potrebbe parlare solo di 25 punti base. Tuttavia, poiché vediamo la possibilità di un primo taglio di 50 punti base a giugno, per il momento ci atteniamo al nostro scenario principale”.

Ore 11:05 – Prysmian frena tra commessa Uk e attesa conti

Prysmian dopo una buona partenza frena e consolida a metà mattina con +0,02% a 44,30 euro. Domani il gruppo riunisce il cda sui risultati 2023. Intanto Prysmian ha perfezionato il contratto relativo alla commessa del valore di circa 1,9 miliardi di euro assegnata da Eastern Green Link 2 Limited, joint venture tra SSEN Transmission e National Grid Electricity Transmission plc, proprietari dei sistemi di trasmissione elettrica in Gran Bretagna. “L’assegnazione della commessa EGL2, che può ora essere inserita nell’order backlog, fa seguito alla precedente selezione di Prysmian come ‘preferred bidder’ esclusivo a maggio e al successivo impegno assunto a giugno per garantire la continua disponibilità di capacità di Prysmian per il progetto”, ricordano gli analisti di Equita Sim, che confermano la raccomandazione hold e un prezzo obiettivo a 42,50 euro.

Ore 10:30 – Snam punta a Edison Stoccaggio, Equita conferma hold

Gli analisti di Equita confermano il rating hold e un prezzo obiettivo di 5,40 euro su Snam (+0,37% a 4,336 euro), in trattative esclusive con Edison per acquisire il 100% di Edison Stoccaggio e i suoi tre impianti di stoccaggio di gas naturale. Secondo le indiscrezioni di stampa dei mesi scorsi, ricordano gli analisti, il valore di Edison Stoccaggio potrebbe aggirarsi sui 600-700 milioni. “Per Snam l’operazione completerebbe il controllo delle attività di stoccaggio (di cui gestisce già il 90% degli asset)”, commenta il broker, secondo cui Snam “potrebbe in parte finanziare il deal con la cessione della quota nell’interconnector UK-Europa (valutazione attorno ai 100 milioni) e comunque ha sottolineato in sede di presentazione del piano industriale di avere una flessibilità di 2 miliardi per acquisizioni”.

“Da valutare tuttavia il premio sulla Rab – prosegue l’analisi di Equita Sim- considerando che 600/700 milioni rappresenterebbero un premio del 20/40%, rispetto all’attuale 13% a cui tratta Snam. Recenti deal per porzioni di rete di trasmissione sono invece stati ceduti a valori intorno al 30% di premio Rab”.

Ore 10:00 – Ftse Mib 32.580 punti

Ore 10 calma piatta. Sul listino principale si mette in luce una pattuglia variegata di titoli guidata da Stm con +1,8%, Ferrari e Bper in rialzo di 1 punto percentuale.

Realizzi su healtcare con Amplifon e Recordati in calo di circa un punto percentuale, così come Fineco e Banca Generali nel risparmio gestito.

Fuori dal listino principale giù Technogym (-5%) dopo che Banca Akros ha tagliato la raccomandazione sul titolo da neutral a sell, con target price che passa da 7 a 8 euro.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, tornano in scena le trimestrali con i conti di Campari attesi in mattinata, mentre domani si riuniranno i cda di Saipem, Prysmian, Moncler e Poste Italiane.

Snam e Edison hanno avviato trattative in esclusiva sul 100% di Edison Stoccaggio che la società di Foro Buonaparte intende valorizzare. E’ quanto riporta una nota congiunta. Edison ha avviato in ottobre un processo competitivo relativo alla controllata. Edison Stoccaggio, ricorda la nota, contribuisce alla sicurezza del sistema energetico nazionale attraverso tre impianti di stoccaggio di gas naturale che si trovano a Cellino (Teramo), Collalto (Treviso) e San Potito e Cotignola (Ravenna) e hanno una capacità complessiva pari a circa 1 miliardo di metri cubi all’anno. “Il mercato sarà adeguatamente informato in ordine all’eventuale conclusione delle trattative”.

Prysmian ha perfezionato il contratto relativo alla commessa del valore di circa 1,9 miliardi di euro assegnata da Eastern Green Link 2 Limited, joint venture tra Ssen Transmission e National Grid Electricity Transmission plc, proprietari dei sistemi di trasmissione elettrica in Gran Bretagna. Nell’ambito della commessa Prysmian fornirà un importante sistema in cavo ad alta tensione in corrente continua (HVDC) per lo sviluppo della rete Eastern Green Link 2 (EGL2) che collegherà la Scozia e l’Inghilterra.

Marzocchi Pompe ha finalizzato l’acquisto di un nuovo stabilimento per un importo di circa 1 milione, compiendo così “un altro passo del proprio piano strategico di allargamento del complesso di Zola Predosa”.

Preapertura

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi nuovamente debole, all’indomani di una seduta di consolidamento che ha visto Piazza Affari chiudere sotto la parità (Ftse Mib -0,44% a 32.557 punti). La Borsa italiana è stata solo in parte sostenuta da un nuovo guizzo di Leonardo; prese di beneficio su Moncler.

Sull’obbligazionario, buona la partenza del nuovo Btp Valore: a conclusione del primo giorno di offerta ieri le richieste per il titolo hanno raggiunto 6,44 miliardi, contro 4,76 miliardi nella prima giornata del titolo emesso lo scorso ottobre.

Tuttavia lo spread Btp Bund a 10 anni ha chiuso in rialzo a 145 punti da 142 della seduta precedente, in una giornata di realizzi sui bond governativi.

A pesare soprattutto la prudenza della presidente Bce Christine Lagarde, che intervenendo all’europarlamento ha escluso un taglio imminente dei tassi di interesse. “Si prevede che l’attuale processo disinflazionistico continui, ma il Consiglio direttivo deve avere fiducia che ci porterà in modo sostenibile al nostro obiettivo del 2%”, ha detto Lagarde. Proprio venerdì prossimo si conosceranno i numeri dell’inflazione preliminare di febbraio nella zona euro.

L’agenda macro prevede oggi alcuni dati fra cui ordini di beni durevoli di gennaio e fiducia dei consumatori di febbraio negli Stati Uniti. Intanto la fiducia dei consumatori tedeschi Gfk di marzo è uscita in linea con le previsioni a -29,0 da -29,6 punti.

I future Usa trattano stamattina poco mossi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,01% a 39.239 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro si apprezza leggermente a 1,0850; il petrolio è in leggero rialzo con il Brent a 8w dollari e il Wti a 77 dollari al barile.

Wall Street aveva chiuso ieri sera debole: Dow Jones -0,16% a 39.069 punti, S&P 500 -0,38% a 5.069 punti , Nasdaq -0,13% a 15.976 punti.

Da oggi potete seguire le nostre news con gli ultimi aggiornamenti anche sul canale Telegram Finanza Report

raccomandazioni trading broker borsa 24-07-2024 — 11:30

Raccomandazioni dei broker del 24 luglio 2024

Diversi titoli quotati in Borsa italiana finiscono oggi sotto la lente degli analisti

continua la lettura
Telegram Finanza Report