Finanzareport.it | Borsa italiana oggi: Citi promuove Campari, Unicredit rimborsa un bond - Finanza Report

Mer 24 Aprile 2024 — 14:01

Borsa italiana oggi: Citi promuove Campari, Unicredit rimborsa un bond



Mercati cauti in vista dei meeting delle banche centrali

Borsa italiana oggi

Borse caute in una giornata priva di dati economici particolarmente rilevanti e in attesa delle indicazioni di Bce (giovedì) e Fed (mercoledì 31 gennaio). A Piazza Affari focus anche su alcune raccomandazioni di Borsa. (Scorrere verso il basso per vedere tutti gli aggiornamenti della diretta news)

Ore 17:30 – Ftse Mib finale -0,35% a 30.077 punti

Piazza Affari chiude anche oggi leggermente negativa in una seduta di consolidamento per l’azionario internazionale. L’obbligazionario vede prese di beneficio con il rendimento del decennale italiano che sale di 8 punti al 3,91% e lo spread sul Bund tedesco che si allarga a 156 da 154 punti della vigilia.

Ore 15:30 – Wall Street consolida dopo nuovi record

Piazza Affari procede negativa a metà pomeriggio, in linea con il resto d’Europa, mentre Wall Street consolida dopo i nuovi record: gli indici americani trattano misti, con i tecnologici in lieve rialzo.

Sul Ftse Mib si mette in luce Saipem +2% in scia al recente rimbalzo del petrolio ma anche sui rumors secondo cui il progetto Lng in Mozambico “potrebbe ripartire presto”, spiegano gli analisti di banca Akros che confermano buy e target price di 1,90 euro.

Ricoperture inoltre su Iveco +2,4%, in rialzo Campari +1,5% dopo i giudizi degli analisti.

Sul fondo una pattuglia di utilities fra cui Hera e A2a in calo di circa il 2%.

Bce, Vanguard vede tre tagli da giugno/luglio

In vista del meeting Bce di giovedì, Shaan Raithatha, Senior Investment Strategist di Vanguard, ritiene che la Banca Centrale Europea “effettuerà tagli dei tassi nella misura di 75 punti base nel 2024, a partire da giugno o luglio. Detto questo, i rischi sono legati a tagli dei tassi più rapidi e significativi nel corso dell’anno. Soprattutto se i dati sui salari e sull’inflazione dei prossimi mesi si riveleranno positivi e/o se il mercato del lavoro inizierà a cambiare direzione in modo significativo”, spiega una nota.

Ore 12:10 – Mps +2%, in arrivo dividendo?

Mps in spolvero nonostante la giornata fiacca per la Borsa di Milano. A sostenere le quotazioni non sono solo le aspettative di potenziali fusioni legate all’uscita del Tesoro, ma anche clamorose voci di mercato secondo cui il buon andamento dei conti potrebbe portare la banca senese ad annunciare un ritorno al dividendo già a valere sul 2023: sarebbe la prima distribuzione di una cedola e soci del Monte dei Paschi dal lontano 2011. Fra i broker, Equita e Intermonte non escludono questa possibilità.

GraniteShares: Unicredit ed Enel regine degli Etp long nel 2023

Andare long su Etp su singole azioni ha prodotto per alcuni investitori italiani rendimenti del +1570% lo scorso anno, come mostrano i dati di GraniteShares, emittente globale di Exchange Traded Products (Etp) con oltre 1,7 miliardi di dollari in gestione.

Graniteshares ha 63 Etp quotati su ETFplus di Borsa Italiana. Di questi, il best performer nel 2023 è stato l’ETP 3x Long NVIDIA, che ha registrato un guadagno del +1570,30%, seguito dall’ETP 3x Long Facebook, che ha reso il +963,43%. In totale, 19 Etp di GraniteShares hanno avuto rendimenti del 120% o superiori.

L’Etp GraniteShares su azioni italiane con la performance migliore è stato il 3x Long UniCredit, con un rendimento del +365,23%, seguito dal 3x Long Enel con il +89,98%. Si rileva come gli Asset Under Management nel mercato italiano degli Etf ed Etp abbiano raggiunto i 118 miliardi di euro a fine novembre 2023, grazie alla crescita del numero di nuovi prodotti e fornitori, e al sempre maggior interesse per questi strumenti.

Solo due gli Etp ribassisti di GraniteShares che hanno mostrato rendimenti positivi: il migliore è stato il 3x Short su Moderna con una performance del +320,48%.

Ore 10:45 – Credem -0,1%, verso cessione business pagamenti

Credem sulle montagne russe, con il titolo protagonista questa mattina di svariati cambi di direzione, peraltro in linea con l’odierno andamento incerto di Piazza Affari.

Intanto secondo rumors di stampa Credem avrebbe avviato la vendita dei pos, arruolando un apposito advisor, per una valutazione del business fino a 100 milioni.

Ore 10:15 – Ftse Mib -0,52% a 30.135 punti

Piazza Affari debole dopo alcuni cambi di direzione.

Si mette in luce Saipem (+2%) che beneficia del recente recupero del petrolio, con il Brent che ha riagganciato quota 80 dollari.

Fra le banche, si rivede Mps con uno scatto di oltre un punto percentuale.

Bene inoltre Campari dopo l’upgrade già segnalato in preapertura: Citi ha alzato la raccomandazione da neutral a buy seppure tagliando il prezzo obiettivo da 11,50 a 10,50 euro.

Proseguono i realizzi su Ferrari (-2%), nonostante la mossa di Rbc che ha alzato il target price sul titolo da 344 a 366 euro, confermando il rating outperform.

Deboli le utilities come Hera -1,8%, A2a -1,6%, la stessa Enel che limita i danni a -0,7% Barclays ha alzato il target di prezzosul titolo da 7,50 a 8 euro, confermando il giudizio overweight.

Poco mosso l’obbligazionario, con lo spread che passa comunque a 156 da 154 punti della vigilia.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da segnalare un’operazione di accelerated bookbuilding sul 4,1% di Garofalo Health Care da parte di Peninsula Investments. La quota rappresenta l’intera partecipazione attualmente detenuta dal fondo nella società. Il collocamento, gestito da Equita Sim in qualità di Sole Bookrunner, è avvenuto a un prezzo di 4,40 euro. Il titolo aveva chiuso ieri a 4,49 euro.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Citi hanno promosso Campari da neutral a buy con prezzo obiettivo limato da 11,50 a 10,50 euro.

Rbc Capital ha alzato il target price su Ferrari da 344 a 366 euro, confermando il rating outperform.

Barclays ha alzato il target su Enel da 7,50 a 8 euro, confermando il giudizio overweight.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, Unicredit ha annunciato che eserciterà l’opzione di rimborso integrale di un bond subordinato tier 2 in via anticipata in data 20 febbraio 2024. Si tratta dei titoli UniCredit S.p.A. €1,000,000,000 Fixed Rate Resettable Tier 2 Subordinated Callable Notes due 20 February 2029 (ISIN XS1953271225). Il rimborso anticipato dei titoli avverrà alla pari, insieme agli interessi maturati e non corrisposti. Gli interessi cesseranno di maturare alla stessa data di rimborso anticipato.

Salvatore Ferragamo ha annunciato la nomina di Pierre La Tour a group cfo con decorrenza dal 18 marzo. Il manager è stato designato dal consiglio di amministrazione della societa’ anche quale dirigente con responsabilità strategiche, in ragione delle prerogative e dei compiti allo stesso attribuiti relativi alle aree amministrazione, finanza, controllo e investor relations. Con una “consolidata esperienza manageriale di carattere internazionale maturata prevalentemente in società quotate”, spiega una nota, La Tour lascia la posizione di Group Chief Financial Officer and Investor Relator presso Biesse Group.

In base a dati preliminari, Olidata stima di aver generato nell’esercizio 2023 ricavi operativi consolidati pari a circa 100 milioni di euro, con una crescita rispetto all’esercizio precedente (circa 50 milioni) pari a circa il 100%; e un Ebitda consolidato di 6 milioni (+300%).

Preapertura

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere in leggero calo (Ftse Mib -0,33% a 30.182 punti). La Borsa italiana è stata in parte sostenuta da acquisti sul comparto tecnologico con Stm; bene inoltre Nexi assieme al settore europeo dei pagamenti; sul fondo alcuni titoli fra cui Enel dopo la stacco della cedola.

Nuovi rialzi per Wall Street, e record su Dow Jones e S&P500, sulle aspettative di un atterraggio morbido per l’economia americana, anche qualora la Fed dovesse ritardare il primo taglio dei tassi. La prossima riunione della banca centrale guidata da Jerome Powell è in calendario il 30-31 gennaio.

Da parte sua la Bce affronterà il mercato in occasione del meeting in agenda giovedì prossimo.

Intanto la Banca del Giappone ha confermato stamattina lo status quo.

Da segnalare che la Cina dopo il recente crollo delle Borse valuta di introdurre misure di stimolo per il mercato azionario.

I future Usa trattano stamattina poco mossi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -0,08% a 36.517 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro si rafforza leggermente sopra 1,09; il petrolio consolida con il Brent a 80 dollari e il Wti a 74 dollari al barile.

Wall Street aveva chiuso ieri sera nuovamente in rialzo: Dow Jones +0,36% a 38.001 punti, S&P 500 +0,22% a 4.850 punti, Nasdaq +0,32% a 15.360 punti.

Da oggi potete seguire le nostre news con gli ultimi aggiornamenti anche sul canale Telegram Finanza Report

Borsa italiana oggi 24-04-2024 — 08:45

Borsa italiana oggi: Stm, Eni, Recordati, Sanlorenzo

DIRETTA NEWS / Spunti da trimestrali, M&A e indicazioni analisti

continua la lettura
Telegram Finanza Report