Finanzareport.it | Borsa italiana oggi: sbanda Stellantis, bene lo spread - Finanza Report

Gio 25 Luglio 2024 — 09:19

Borsa italiana oggi: sbanda Stellantis, bene lo spread



Mercati a caccia di qualche spunto per un prosieguo del rally di Babbo Natale, andato in scena in anticipo sulle aspettative di tagli dei tassi da parte delle banche centrali

Borsa italiana oggi

Seduta moderatamente positiva per i mercati finanziari internazionali, che proseguono così il rally guidato dalle aspettative sui prossimi tagli dei tassi da parte delle banche centrali. Oggi peraltro anche la Bank of Japan, che non ha mai operato alcuna stretta, ha confermato la propria stance ultra accomodante, citando “incertezze estremamente elevate”. Tokyo ha festeggiato con un rialzo di oltre 1 punto percentuale. La Banca centrale europea dovrebbe tagliare i tassi “prima o poi” nel 2024, ed è il momento di constatare che i precedenti aumenti hanno effettivamente prodotto i loro effetti sull’inflazione, ha dichiarato intanto François Villeroy de Galhau, governatore della Banca di Francia e membro del board Bce.
(Scorrere verso il basso per vedere tutti gli aggiornamenti della diretta news)

Ore 17:30 – Ftse Mib finale +0,41% a 30.363 punti

Piazza Affari positiva, il sentiment resta ottimista. In luce ancora una volta Mps (+2,7%), migliore fra le banche italiane (+0,9% l’indice di settore). Bene inoltre Brunello Cucinelli (+2,5%) all’indomani di un esordio negativo (-1,1%) sull’indice principale. Debole Stellantis (-1%) che sconta prese di beneficio.

Bene oggi anche l’obbligazionario, che vede lo spread in calo a 162 punti, mentre il rendimento del decennale italiano si ritira di oltre una decina di punti a 3,63%.

Ore 15:40 – Wall Street in verde

Indici americani nuovamente positivi poco dopo l’apertura, mentre l’Europa viaggia in ordine sparso. L’euro rimbalza ulteriormente a 1,0960 euro; petrolio ben intonato con il Brent a 78 dollari e il Wti a 72 dollari al barile.

fascia dimagrante

Ore 14:30 – Borsa Milano positiva

Il Ftse Mib avanza di circa lo 0,3% a quota 30.328 punti. al traino di ricoperture su Amplifon a circa +2%, così come Mps che è maglia rosa fra le banche, e Brunello Cucinelli, “matricola” del listino principale.

cuscino lattice economico

In fondo Stellantis, che riduce le perdite a -1,4% in una giornata comunque di realizzi per il settore europeo.

Iveco (poco mossa) si aggiudica una commessa dell’Atm a Milano per 153 autobus elettrici.

Fra gli altri spunti, Equita Sim ha alzato il prezzo obiettivo su Fila da 10,70 a 12 euro, confermando il buy, in vista della quotazione prevista per domani della controllata indiana Doms.

Sesa +3,5% dopo la semestrale (al 31 ottobre) uscita oggi migliore delle attese, mentre è stata confermata la guidance.

Gli investitori prendono nota: la Boj vuole essere accomodante (Janus Henderson)

Junichi Inoue, Head of Japanese Equities & Portfolio Manager di Janus Henderson, commenta le decisioni odierne della Banca del Giappone, che ha scelto di restare ultra espansiva. “È passato un anno dal sorprendente cambiamento della politica di controllo della curva dei rendimenti da parte di Kuroda. Con il nuovo governatore della Boj – spiega il gestore in una nota – Ueda, sono state apportate ulteriori modifiche alle politiche della banca centrale giapponese, ma il tasso di riferimento è rimasto invariato, lasciando il Giappone come unico paese con un tasso di interesse reale negativo tra i mercati sviluppati. Riteniamo che la politica dei tassi di interesse negativi sarà abbandonata prima o poi, ma i tassi di interesse reali continueranno ad avere il “meno”. Sebbene ci siano state molte speculazioni sulla tempistica di questo cambiamento, per gli investitori azionari di lungo periodo è più importante sapere che la Boj ha una forte intenzione di essere accomodante. È probabile che la crescita dei salari sia superiore a quella dell’Ipc e che l’economia sperimenti un ciclo positivo per la prima volta da decenni. Con questa politica accomodante, riteniamo che il mercato azionario, così come i fondamentali dell’economia reale, continueranno a registrare buone performance”.

Ore 11:20 – Ferrari poco mossa, top pick di Oddo Bhf

Fra le odierne raccomandazioni di Borsa, Ferrari viene confermata da Oddo Bhf nella sua lista di Top Pick Auto, anche se il broker lima il target price da 365 a 360 euro, sulla scia di una lieve revisione al ribasso delle stime 2023 e 2024 per la casa di Maranello. Il titolo segna -0,38% a 315,1 euro.

Un 2023 straordinario, occhio ai dati macro: Kairos Partners

nel suo ultimo podcast Market Flash Alberto Tocchio, Head of European Equity and Thematics di Kairos Partners SGR, commenta l’attualità dei mercati. “Mancano pochi giorni di trading alla fine di un 2023, straordinario per intensità e performance dei mercati, che non ha risparmiato in termini di colpi di scena, sfidando l’inflazione più alta vista negli ultimi 50 anni, una crisi bancaria, diverse tensioni geopolitiche e un rallentamento generale dell’economia. L’ultima settimana è stata una celebrazione finale a sorpresa dopo un lungo rimbalzo durato per ben sette settimane aiutato anche dalla scadenza opzioni e futures di dicembre”.

“Il vero nuovo messaggio è arrivato dalla Fed che si è mostrata molto più dovish del previsto, forse nella necessità di rassicurare il mercato che si era già portato avanti e che ora è arrivato a scontare per il 2024 ben 6 tagli da 25 punti base ciascuno a partire da marzo”.

“Non è da escludere, seppure meno probabile, uno scenario di hard landing in caso di ulteriore deterioramento dei dati di crescita economica, il che darebbe ulteriore spazio a profitti sui bond ma genererebbe volatilità sull’azionario”.

“In questo contesto il focus deve necessariamente continuare ad essere rivolto ai dati macro, con uno sguardo prudente alle trimestrali e a fattori che possano suggerire un eventuale rallentamento. In caso di soft landing è opportuno monitorare le aree di mercato che hanno sottoperformato in questi ultimi mesi di rialzi tassi come le small cap, le commodities e i mercati emergenti, che potrebbero tornare interessanti”.

Ore 10:30 Ftse Mib +0,07% a 30.261 punti

A Piazza Affari in vetta Prysmian e Amplifon a circa +2%, fanalino di coda Stellantis a -2% in una giornata di vendite sul comparto auto europeo (lo Stoxx di settore perde oltre 1 punto percentuale).

Sotto la parità Telecom mentre Vodafone a Londra meno di 1 punto percentuale, con il mercato cauto su un possibile rilancio di Fastweb dopo l’offerta di Iliad per le attività italiane del colosso britannico.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, i future sul Ftse Mib preannunciano un’apertura marginalmente positiva.

Fra le raccomandazioni di Borsa, Bryan Garnier ha tagliato il target price su Nexi da 7 a 6,30 euro, confermando il giudizio sell.

Morgan Stanley ha ridotto il prezzo obiettivo su Salvatore Ferragamo da 11,50 a 10 euro, confermando il rating underweight.

Gli analisti di Hsbc, unendosi ad altre banche d’affari, hanno tagliato il target price su Diasorin dopo il piano industriale aggiornato da 120 a 117 euro, confermando il buy.

Preapertura

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, all’indomani di una seduta debole che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in rosso (Ftse Mib -0,44% a 30.241 punti). La Borsa italiana è stata zavorrata in parte da vendite su Ferrari; in controtendenza Tim, banche e petroliferi.

Da vedere se resta qualche spunto per un prosieguo del “rally di Babbo Natale”, andato in scena quest’anno in anticipo grazie alle aspettative di tagli dei tassi da parte delle banche centrali.

L’agenda macro prevede oggi alcuni dati fra cui l’inflazione finale di dicembre nell’Eurozona. Intanto la Banca del Giappone ha deciso all’unanimità di mantenere i tassi di interesse fermi al -0,1%, nonché la sua politica di controllo della curva dei rendimenti, confermando la postura ultra accomodante a fronte delle “incertezze estremamente elevate”.

I future Usa trattano stamattina poco mossi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +1,41% a 33.219 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro avanza leggermente a 1,0930; il petrolio è poco mosso con il Brent a 78 dollari e il Wti a 72 dollari al barile.

Wall Street aveva chiuso ieri sera in rialzo: Dow Jones +0,001% a 37.306 punti, S&P 500 +0,45% a 4.740 punti, Nasdaq +0,62% a 14.905 punti.

Da oggi potete seguire le nostre news con gli ultimi aggiornamenti anche sul canale Telegram Finanza Report

Borsa italiana oggi 25-07-2024 — 08:51

Borsa italiana oggi: trimestrali shock, Stellantis frena, Stm taglia stime

Risultati sotto la lente: non mancano nuove sorprese negative e tagli delle stime

continua la lettura
Telegram Finanza Report