Finanzareport.it | Per Mps ora il governo sogna un polo con Banco Bpm - Finanza Report

Gio 25 Luglio 2024 — 12:41

Per Mps ora il governo sogna un polo con Banco Bpm



Il Tesoro spera di attrarre un partner industriale, ma ancora non sembra facile

mps dividendo

Per Mps nella sua nuova versione “alleggerita”, con il Mef sceso dal 64% al 39,2% del capitale, ora il governo sogna un polo con Banco Bpm. Lo riferiscono indiscrezioni di stampa all’indomani del collocamento accelerato che ha visto il Tesoro cedere una quota del 25% del Monte dei Paschi di Siena.

Mps, nuovi investitori

Il titolo oggi è debole in Borsa adeguandosi in sostanza alla valutazione data dal mercato, dopo lo sconto del 4,9% applicato nell’operazione per attirare nuovi investitori, che comunque non si sono fatti attendere.

Fra i partecipanti, secondo rumors di stampa, alcuni investitori esteri per quote di circa l’1-1,5% a testa, come BlackRock, Vanguard, State Street, Fidelity, Legal & General, Wellington, Amundi (Crédit Agricole).

Il Tesoro ha così iniziato la sua discesa del capitale di Siena, venendo incontro in parte alle richieste della Commissione europea che punterebbe al disimpegno del socio pubblico entro il 2024.

fascia dimagrante

Mps, Bpm e il terzo polo bancario

Mps sotto la guida del ceo Luigi Lovaglio è tornata a macinare utili; inoltre grazie agli esiti
dei processi ha potuto tagliare i rischi legali. E ora che il mercato è stato testato con successo, il prossimo obiettivo del Mef sarebbe la creazione di un terzo polo bancario tramite una potenziale fusione Mps Banco Bpm, già più volte ipotizzata ma rifiutata dalla banca di Piazza Meda.

cuscino lattice economico

L’obiettivo del ministero guidato da Giancarlo Giorgetti “è quello che anche la premier Giorgia Meloni ha declinato dal primo minuto: creare un terzo polo bancario per aumentare la concorrenza”, scrive oggi il quotidiano La Stampa citando fonti dei palazzi romani. Banco Bpm viene definito “opzione numero uno” dal momento che Unicredit è ormai chiaramente focalizzata sull’est Europa, mentre Bper dovrebbe ancora digerire le acquisizioni di sportelli Ubi e di Carige.

Resta da convincere l’ad del Banco Bpm Giuseppe Castagna, che il prossimo il prossimo 12 dicembre presenterà il nuovo piano industriale in un’ottica stand alone.

Analisti divisi

Intanto proprio Banco Bpm cede terreno a sua volta in Borsa, dopo che gli analisti di Deutsche Bank hanno tagliato il rating sul titolo dell’istituto di Piazza Meda da buy a hold, e hanno alzato il target price da 5,40 a 6,10 euro.

Sul fronte di Siena, “al prezzo dell’accelerated bookbuilding, Mps scambia a sconto rispetto alla media delle banche italiane”, secondo gli esperti di Intesa Sanpaolo. L’operazione facilita “un potenziale deal con un’altra banca”.

Non concorda Equita Sim, che conferma la raccomandazione hold con un prezzo obiettivo di 3,60 euro, e sul tema spiega: “Nell’attuale contesto di mercato continuiamo a non vedere necessariamente l’M&A come uno scenario di breve termine”.

trading raccomandazioni di borsa 25-07-2024 — 12:01

Raccomandazioni dei broker del 25 luglio 2024

Ecco i nuovi rating e target price aggiornati

continua la lettura
Telegram Finanza Report