Gio 02 Aprile 2020 — 01:44

Salini Impregilo, aumento di capitale entro il 2019



Quanto ai compagni di viaggio, nel nuovo polo è accertata la presenza di Cossi, ma stati aperti “anche altri cantieri”. Contatti in corso con Pizzarotti

Salini Impregilo

Via libera dell’assemblea all’aumento di capitale da 600 milioni di Salini Impregilo su cui poggia il salvataggio di Astaldi e il Progetto Italia per il rilancio del settore delle costruzioni.

Approvata anche la delega per le modifiche allo statuto necessarie per dare vita al nuovo polo delle costruzioni.

Salini Impregilo, aumento di capitale entro il 2019

L’aumento di capitale, che servirà a fare partire sostanzialmente Progetto Italia, sarà lanciato “ben prima di fine anno”, ha detto il ceo Pietro Salini, anche se il gruppo avrebbe tempo fino a settembre 2020 per procedere.

Salini ha auspicato tempi più stretti anche per l’aumento di capitale di Astaldi che avverrà a valle della ricapitalizzazione da 600 milioni.

“Dipende dal Tribunale e dai creditori, noi cerchiamo di forzare i tempi perché è un’azienda viva, non stiamo fermi e facciamo tutto quello che serve, per esempio abbiamo appena perfezionato l’acquisto da Fortress e King Street del bond da 75 milioni emesso dalla societa”, ha reso noto fra l’altro Pietro Salini.

Salini, in Progetto Italia c’è Cossi, contatti con Pizzarotti

Riguardo il nuovo nome e il brand, il manager ha inoltre spiegato che scomparità la dicitura Salini: “Ci stiamo lavorando: deve rappresentare in sintesi il progetto e promuovere un progetto italiano nel mondo”. Proprio nelle ultime ore Astaldi si è aggiudicata una commessa in Paraguay, una notizia che rassicura anche sulle prospettive future.

Quanto ai compagni di viaggio, nel nuovo polo è accertata la presenza di Cossi, ma stati aperti “anche altri cantieri”. Contatti in corso con Pizzarotti. Quanto a Trevi, “non è escluso, ma non è per ora nel Progetto Italia”.

In Borsa intanto alle ore 12,44 le azioni Salini Impregilo segnano -0,63% a 1,9 euro.

unipol mediobanca 01-04-2020 — 02:47

Sorprese Consob: Unipol in Mediobanca e la Cina su Eni

Le partecipazioni emergono in virtù delle nuove soglie fissate all’1% (dal 3%) per le società a maggior capitalizzazione e al 3% (dal 5%) per quelle minori

continua la lettura