Ven 23 Agosto 2019 — 16:25

Astaldi, il piano depositato in Tribunale. Banche: Mps e Bnl fuori dall’aumento di Salini Impregilo



La mossa arriva dopo l’ufficializzazione venerdì scorso dell’offerta di Salini Impregilo, che assieme a Cdp e alle banche si appresta al salvataggio del gruppo rivale per dare vita all’ambizioso Progetto Italia nel settore delle costruzioni

Astaldi salini impregilo news

Astaldi ha depositato nelle ultime ore al Tribunale di Roma la documentazione necessaria per accedere al concordato. La mossa arriva dopo l’ufficializzazione venerdì scorso dell’offerta di Salini Impregilo, che assieme a Cdp e alle banche si appresta al salvataggio del gruppo rivale per dare vita all’ambizioso Progetto Italia nel settore delle costruzioni.

Astaldi-Salini Impregilo, cosa succede ora?

Infatti, ora che il Progetto Italia è stato approvato e gli accordi di investimento con Cdp e banche sono stati firmati da Salini Impregilo, il salvataggio di Astaldi può definitivamente sbloccarsi.

Il provvedimento del Tribunale di Roma di ammissione al concordato in continuità, secondo alcune fonti, è atteso entro la prima decade di agosto: il Sole 24 ore ipotizzava ieri un via libera verso metà settimana. Finora, in attesa delle proposta definitiva di Salini Impregilo, la società si trovava in una fase di pre-concordato.

Al via libera del Tribunale al piano concordatario, cioè all’ammissione al concordato, seguirà l’iter di omologa giudiziale, che dovrebbe concludersi a marzo e prevede fra l’altro la preparazione di una relazione commissariale sui contenuti del piano e la manifestazione del voto dei creditori sul progetto.

L’offerta di Salini Impregilo per Astaldi prevede un’iniezione di capitale da 225 milioni di euro, che porterà il gruppo guidato da Pietro Salini al 65% del capitale di Astaldi post ricapitalizzazione.

Banche: Mps e Bnl fuori da aumento Salini Impregilo

Lo snodo principale è però l’aumento di capitale da 600 milioni della stessa Salini Impregilo, mentre sono previsti finanziamenti per quasi un miliardo.

L’aumento di Salini è da ripartire tra Salini Costruttori (50 milioni), Cdp equity (250), le banche (150) e il mercato (150) con la pre-garanzia di Citi e Merrill Lynch.

Fra le banche, al termine della maratona negoziale è emerso che Bnp-Bnp Paribas e Banca Mps si sono sfilate dall’aumento di capitale, mentre di conseguenza è cresciuto l’impegno degli altri istituti di credito. Intesa Sanpaolo in particolare verserà 70,5 milioni, Unicredit 70 milioni, Banco Bpm 9,5 milioni.

In prospettiva, se il piano verrà allargato ad altri competitor (quali Cossi, Glf-Grandi Lavori Fincosit e Seli Oversea) si punta a un gruppo capace di presentarsi sul mercato entro il 2021 con un fatturato di 14 miliardi, un portafoglio di 62 miliardi e un Ebit di 700 milioni.

In Borsa alle ore 13,05, nonostante la nuova giornata negativa, le azioni Salini Impregilo segnano a metà seduta un +2,17% a 1,88 euro; Astaldi +0,36% a 0,7015 euro.

borsa italiana oggi ftse mib trading 23-08-2019 — 08:14

Borsa italiana oggi: Tenaris, Illimity, Recordati

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

continua la lettura