Mer 04 Agosto 2021 — 11:28

Mps, cresce incertezza su fusione e aumento di capitale



Titolo sotto pressione in Borsa. Il cda ha approvato ieri il progetto di bilancio in un’ottica di continuità aziendale, pur evidenziando l’attesa per il via libera Ue, necessario allo Stato per coprire la ricapitalizzazione

trimestrale mps

Azioni Mps sotto pressione in Borsa, mentre crescono le incognite sulla potenziale fusione e la stessa banca rileva le “incertezze rilevanti” sul via libera Ue all’aumento di capitale con la partecipazione del Tesoro.

Per quanto riguarda la fusione, l’obiettivo del Mef resta quello di accasare la partecipata senese a Unicredit. Si attendono le mosse del nuovo ceo Orcel, mentre il socio Del Vecchio non vedrebbe di buon occhio l’operazione, e lo stesso presidente Padoan ha mostrato grande cautela in una recente intervista.

Fra l’altro Unicredit è stata chiamata in causa ieri da Giuseppe Castagna, ceo di Banco Bpm a sua volta interessato a mandare in porto un’aggregazione. Anche se, nella girandola di indiscrezioni, non manca chi ipotizza un ménage a trois Unicredit-Banco Bpm-Mps.

Intanto il cda del Monte dei Paschi di Siena ha approvato ieri il progetto di bilancio in un’ottica di continuità aziendale, pur evidenziando l’attesa per il via libera Ue, necessario allo Stato per coprire la ricapitalizzazione che la banca si è impegnata a varare qualora saltasse la fusione.

Senza una “soluzione strutturale“, cioè una fusione con un istituto più solido, il piano sul capitale sottoposto alla Bce – ricorda il cda Mps – prevede un aumento di capitale da 2,5 miliardi di euro “a condizioni di mercato e con la partecipazione pro quota dello Stato italiano”.

In tale contesto la Dg Comp europea dovrebbe autorizzare l’intervento dello Stato “sulla base della viability stand alone” di Rocca Salimbeni. Ma questa valutazione è “ancora in corso” e “pone, in linea di principio, incertezze rilevanti sul percorso di rafforzamento patrimoniale della Banca e sull’aumento di capitale a condizioni di mercato”.

Allo scopo di convincere la Ue, Siena “ha anche presentato misure di compensazione ulteriori rispetto a quelle già incluse nel piano industriale 2021-2025” e che dovrebbero tradursi in tagli ulteriori rispetto ai circa 2700 esuberi previsti nel piano.

Allo stesso tempo la banca prosegue “nelle iniziative finalizzate alla riduzione dei rischi aziendali, operando attivamente al fine di ridurre i rischi legali“, dopo aver ridotto i crediti deteriorati ai “livelli più bassi” del sistema.

“Alla luce di tali elementi – continua Mps – si ritiene che lo shortfall patrimoniale potrà essere superato attraverso la soluzione strutturale ovvero attraverso un rafforzamento patrimoniale” con l’intervento dello Stato.

Ora si tratterà anche di vedere fino a che punto e con quali puntualizzazioni le valutazioni del consiglio saranno condivise dai revisori di Pwc.

In Borsa le azioni Mps, già fermate poco dopo l’apertura con un calo teorico del 5%, alle ore 11 segnano -1,14% a 1,218 euro.

borsa italiana oggi 04-08-2021 — 08:13

Borsa italiana oggi: Poste, Nexi, Intesa Sanpaolo, Bper

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

continua la lettura