Gio 02 Aprile 2020 — 01:45

Carige: si insedia cda, accantonamenti per causa Malacalza



In assemblea anche il malumore di un gruppo di piccoli azionisti, dal nuovo board si attendono inoltre novità sulla riammissione in Borsa

carige news

Luce verde dell’assemblea di Banca Carige al nuovo cda, che si è subito riunito nel pomeriggio per nominare l’ad Francesco Guido, proveniente da Intesa Sanpaolo. Il board, presieduto dall’ex Unicredit Vincenzo Calandra Buonaura, ha molto lavoro davanti a sé e fra i diversi dossier sul tavolo ci saranno anche possibili accantonamenti per la maxi causa intentata dall’ex azionista di riferimento Malacalza.

Infatti il commissario straordinario Raffaele Lener si è detto certo che Carige, oggi all’ultimo giorno di commissariamento, farà gli accantonamenti eventualmente necessari per la causa avviata dalla Malacalza Investimenti contro l’istituto, Fitd-Svi e Ccb.

“Sono certo che gli accantonamenti saranno effettuati in conformità ai principi contabili internazionali applicabili, ovviamente in base a una valutazione del grado di probabilità di soccombenza della banca”, ha spiegato Lener, interpellato in assemblea da un azionista sull’azione da oltre 480 milioni avviata dall’ex primo socio dell’istituto, che contesta il salvataggio.

Un altro tema attesissimo dagli azionisti è la riammissione in Borsa del titolo Carige, i cui tempi restano ignoti e sono legati al ripristino del corretto quadro informativo. Le azioni sono sospese dall’inizio del 2019.

Fra gli interventi non sono mancate altre note critiche all’operato dei commissari, soprattutto da parte dei piccoli azionisti guidati da Franco Corti che fanno capo al sito vocedegliazionisti.it e che dopo 5 esposti e due lettere alle istituzioni hanno avviato a loro volta un’azione legale.

Quanto alla compsizione del nuovo cda di Carige, oltre Vincenzo Calandra Buonaura presidente e Angelo Barbarulo vice presidente, e all’ad Francesco Guido, in consiglio entrano anche, dalla lista del Fitd, Sabrina Bruno, Lucia Calvosa, Paola Demartini, Miro Fiordi, Gaudiana Giusti e Francesco Micheli. Per la lista presentata da Ccb risulta eletto Leopoldo Scarpa.

unipol mediobanca 01-04-2020 — 02:47

Sorprese Consob: Unipol in Mediobanca e la Cina su Eni

Le partecipazioni emergono in virtù delle nuove soglie fissate all’1% (dal 3%) per le società a maggior capitalizzazione e al 3% (dal 5%) per quelle minori

continua la lettura