Mer 27 Ottobre 2021 — 17:47

Borsa italiana oggi: Eni, Enel, Banco Bpm, Bper, Carige



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere in leggero calo (Ftse Mib -0,12% a 26.958 punti). La Borsa italiana è stata solo in parte sostenuta da acquisti sul lusso e da un rimbalzo di Nexi, mentre i realizzi hanno fatto capolino su petroliferi e banche (Unicredit, Banco Bpm fra i peggiori del listino).

Le minute della Fed hanno evidenziato ieri sera che il processo di riduzione (tapering) degli acquisti di asset potrebbe iniziare a metà novembre o metà dicembre e concludersi entro la metà del prossimo anno.

Fra i dati macro, si guarda sempre agli Stati Uniti con le richieste settimanali di sussidi alla disoccupazione e i prezzi alla produzione.

Sul fronte delle trimestrali, dopo Jp Morgan (che ha battuto le attese) tocca oggi a Bank of America, Citigroup, Morgan Stanley e Wells Fargo.

I future Usa trattano questa mattina in rialzo.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +1,46% a 28.550 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,1590; il petrolio avanza con il Brent a 83 dollari e il Wti a 82 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera per lo più in rialzo: Dow Jones sulla parità (-0,0015%) a 34.377 punti, S&P 500 +0,30% a 4.363 punti, Nasdaq +0,73% a 14.571 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da segnalare che anche Cnh Industrial fa le spese dei problemi di approvvigionamento di microchip. Il gruppo chiuderà “per non più di otto giorni lavorativi” nel mese di ottobre diversi siti produttivi di macchine agricole, veicoli commerciali e sistemi di propulsione in Europa. La decisione, spiega una nota, arriva “in conseguenza delle interruzioni alla catena di fornitura e alla carenza di componenti chiave, in particolar modo semiconduttori”.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Rbc hanno promosso Eni da sector perform a outperform e alzato il target price da 11 a 15 euro per azione.

Goldman Sachs ha limato il prezzo obiettivo su Enel da 11,50 a 11 euro, pur confermando il titolo nella Conviction Buy List.

Jefferies ha avviato la copertura su Banco Bpm con un giudizio buy e target price di 3,50 euro.

Jefferies ha inoltre avviato la copertura su Bper con rating hold e un target price di 2,30 euro.

E’ convocata per oggi l’assemblea dei soci di Intesa Sanpaolo chiamati ad approvare dividendi per ulteriori 1,935 niliardi, a valere sul 2020, dopo la cedola già distribuita nella scorsa primavera.

Il cda di Carige ha conferito un incarico a Boston Consulting Group per “supportare la Banca nell’esplorazione delle ulteriori possibilità di sviluppo del core business, utili anche ai fini della business combination”. La fusione si conferma l’obiettivo della banca, spiega Carige, “sia nel caso in cui si realizzi entro la fine del corrente anno, beneficiando degli attuali incentivi fiscali (Dta), sia nel caso in cui si concretizzi in data successiva”.

Banca Ifis, preso atto del via libera della vigilanza in materia di dividendi e politiche di remunerazione, ha deciso di dare esecuzione alla delibera dell’assemblea del 23 aprile 2020 sulla distribuzione del dividendo relativo all’esercizio 2019 pari a 1,10 euro per azione. L’importo verrà messo in pagamento dal 20 ottobre 2021 con record date il 19 ottobre 2021 e data stacco cedola il 18 ottobre 2021.

Leonardo Del Vecchio arrotonda la sua quota in Generali e si porta al 5,46% con l’acquisto attraverso Delfin di 455.000 azioni l’11 e il 12 ottobre. La presenza del patto con Francesco Gaetano Caltagirone arriva così al 13,26%. Se si considera anche lo 0,063% riconducibile a una società collegata del gruppo Caltagirone la quota riconducibile ai pattisti è superiore al 13,32% del capitale.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, Hera ha lanciato il suo primo sustainability-linked bond del valore di 500 milioni di euro, rimborsabili in 12 anni e mezzo. Sarà pagata una cedola annuale a tasso fisso dell’1%, mentre a partire dalla data di pagamento interessi del 2032, è previsto un eventuale meccanismo di step-up nel caso in cui la società non dovesse raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni.

Salcef ha ricevuto da Borsa italiana l’ok alla quotazione su Star. La data di inizio delle negoziazioni è prevista per il 21 ottobre. Valeriano Salciccia, amministratore delegato di Salcef, ha espresso “orgoglio” per il passaggio al nuovo segmento. Banca Akros ha ricevuto l’incarico di svolgere le funzioni di operatore specialista.

Neosperience (Aim), ha deliberato un aumento di capitale finalizzato all’acquisizione del 49% di AdChange, del 40% di Looptribe e per il pagamento dell’integrazione di prezzo per il 51% di Myti. L’aumento di capitale è per un totale di 1.073.430 euro, mediante l’emissione di 175.500 nuove azioni ordinarie. Le operazioni sono “parte integrante” della strategia di sviluppo di Neosperience “che prevede un rapido rafforzamento delle competenze tecnologiche del gruppo e un’espansione della base di clientela, anche grazie a una serie di acquisizioni mirate”.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura