Finanzareport.it | Borsa italiana oggi: effetto Fed, Enel svela i conti, taglio per Diasorin - Finanza Report

Mer 24 Aprile 2024 — 13:53

Borsa italiana oggi: effetto Fed, Enel svela i conti, taglio per Diasorin



DIRETTA NEWS / Buone notizie dalla Fed, anche l’Europa prova ad approfittarne

Borsa italiana oggi

Le Borse tornano a guadagnare terreno dopo gli annunci della Fed, che ha confermato l’intenzione di tagliare i tassi per tre volte quest’anno, mostrandosi fiduciosa sul rientro dell’inflazione. Intanto oggi la Svizzera ha tagliato a sorpresa i tassi. I listini dell’Eurozona vengono frenati da nuovi dati deboli provenienti dalle indagini Pmi di marzo.

(Scorrere verso il basso per vedere tutti gli aggiornamenti della diretta news)

Ore 17:30 – Ftse Mib finale +0,10% a 34.327 punti

Non si ferma il rally delle Borse europee che, seppur muovendosi a diverse velocità, appaiono convinte che la stretta monetaria sia destinata ad allentarsi a breve, molto probabilmente a giugno.

Intanto anche Wall Street procede positiva.

A Milano pesa l’ennesimo tonfo di Tim (-4%), titolo sul quale sono emerse due nuove posizioni corte sopra lo 0,5%, da parte di Blackrock e Capital Fund. Vendite anche su Nexi (-4,9%) che si avvicina, secondo gli operatori, al prezzo del collocamento sul mercato di una quota del 2,2% da parte del Fondo sovrano di Singapore (Gic). Corrono Finecobank (+1,9%) ed Stm (+1,5%) in scia al resto del comparto.

Ore 16:00 – Enel +0,1% in attesa risultati e cedola

Enel leggermente positiva (+0,15% a 6,112 euro, in linea con il Ftse Mib) in attesa dei risultati e della proposta di destinazione degli utili a dividendo da parte del cda guidato dal ceo Flavio Cattaneo. Il consensus prevede fra l’altro un Ebitda a 21,76 miliardi di euro, utile netto ordinario a 6,49 miliardi da 5,39 miliardi del 2022, indebitamento netto a 59,3 miliardi da 60 miliardi a fine ’22 con previsioni di un ulteriore calo a 54 miliardi nel 2024. Conference ore 18.

BoE: per metà anno atteso taglio dei tassi, Janus Henderson

Secondo Andrew Jones, Portfolio Manager di Janus Henderson, “con l’inflazione di febbraio che ieri si è attestata all’incirca in linea con le aspettative (con l’indice dei prezzi al consumo core al 4,5% contro il 4,6% del consenso), non sorprende la scelta del comitato per la politica monetaria della Bank of England di oggi di mantenere invariati i tassi. Poiché sembra molto probabile che l’inflazione continui a scendere nei prossimi mesi, continuiamo ad aspettarci un taglio dei tassi a metà anno. I titoli nazionali del Regno Unito hanno attualmente una valutazione molto modesta rispetto alla loro storia, ma come dimostrano le recenti notizie commerciali di società come Wickes, DFS, Marshalls e Travis Perkins, la domanda è attualmente debole. Tuttavia, è probabile che con la riduzione dei tassi d’interesse i titoli esposti principalmente all’economia britannica possano ricominciare a suscitare interesse”.

Ore 13:20 – Future WS in verde

Future Usa discretamente positivi, con rialzi di mezzo punto percentuale sui principali listini, all’indomani di un rally innescato dalle dichiarazioni della Fed, che continua a vedere tre tagli dei tassi quest’anno e non ha messo in discussione una prima sforbiciata a giugno.

In Europa brilla Londra, in progresso di oltre un punto percentuale nel giorno della Bank of England, mentre le Borse dell’area euro pagano i dati macro deludenti. A Milano il Ftse Mib guadagna un +0,13%, con Finecobank maglia rosa a +2,5%, seguita da Stm con +2%, in fondo al listino prese di profitto su Mps -3.

Ore 11:45 – Nexi -2,5% di nuovo sotto pressione

Azioni Nexi -2,54% a 5,914 euro. Secondo quanto riferiscono gli operatori, ieri dopo la chiusura dei mercati è stato avviato un accelerated bookbuilding per il collocamento di 28,8 milioni di azioni Nexi – pari a circa il 2,2% del capitale e al 5,3% del flottante – da parte di un azionista non formalmente identificato. Stando alle attuali informazioni che circolano sul mercato, il collocamento dovrebbe essersi concluso con successo ad un prezzo pari a 5,83 euro per azione, con uno sconto del 3,92% rispetto al prezzo di chiusura di ieri. Per gli analisti di Intermonte “la notizia di un collocamento tramite Abb e’ negativa per Nexi, soprattutto considerando che avviene in un momento in cui la valutazione del titolo è particolarmente depressa”.

Ore 11:00 – Piazza Affari rallenta

Il Ftse Mib frena la sua corsa a circa +0,3%, guidata da ricoperture su Fineco (+2%); sul fondo Mps e Nexi a -2%.

Fra i dati macro, gli indici Pmi manifatturieri dell’Eurozona hanno mostrato una contrazione più marcata del previsto, mentre accelera il settore dei servizi.

Ore 10:15  – Enav +7,3%, decolla il dividendo

Enav in spolvero (+7,32% a 3,488 euro) dopo i conti e l’outlook, ma a sorprendere sono i dividendi. Il gruppo ha chiuso l’esercizio 2023 con ricavi in crescita del 5,9% a 1 miliardo di euro. Il Traffico di rotta è cresciuto dell’11% a 10,62 milioni di unità di servizio e quello terminale, riferito a decolli e atterraggi nel raggio di circa 20 Km dalle piste, è salito del 10,9% superando il milione di unità di servizio. Il margine operativo lordo è cresciuto del 10,2% a 300,1 milioni, l’utile netto del 7,9% a 112,7 milioni mentre il dividendo sale del 17% a 0,23 euro.

Fra le prime reazioni dei broker, Intesa Sanpaolo conferma la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo a 5,1 euro, spiegando che “il 2023 è stato superiore alle attese su tutti i fronti e ha sorpreso al rialzo sul dividendo proposto, offrendo un rendimento molto alto”. Anche per Banca Akros (neutral su Enav, con prezzo obiettivo a 4,4 euro) la cedola è “decisamente migliore del previsto”. Equita parla di “risultati del quarto trimestre 2023 e dividendo per azione meglio delle attese, outlook 2024 positivo. Potenza di fuoco per eventuali deal M&A fino a 250 milioni di euro”.

Ore 10:00  – Terna frena, per Kepler è hold

Terna consolida (-0,38% a 7,814 euro) all’indomani dei rialzi seguiti al nuovo piano strategico. Gli analisti di Kepler Cheuvreux migliorano il rating da reduce a hold con un prezzo obiettivo di 7,30 euro che è più alto rispetto agli attuali corsi azionari.

Ore 9:30 – Ftse Mib +0,67% a 34.523 punti

Maglia rosa Stm in rialzo di oltre il 2% in linea con i tecnologici Usa e dopo i conti di Micron nettamente migliori delle previsioni.

Bene anche Stellantis +1,8% dopo la decisione della Fed e la crescita delle immatricolazioni auto europee.

Non c’è pace per Nexi che scivola con -3,9%.

Diasorin cede mezzo punto percentuale dopo che Berenberg ha tagliato il rating sul titolo da buy a hold, e il target price da 104 a 100 euro, livello comunque superiore rispetto agli attuali corsi azionari.

Fuori dal listino principale, DoValue +2% in scia al piano aggiornato che prevede una quota di mercato nell’Europa meridionale al 15-20% e almeno 8 miliardi di euro di nuovi asset gestiti all’anno. Il gruppo ha avviato una negoziazione esclusiva per una potenziale aggregazione con Gardant.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Enel in attesa dei risultati che saranno diffusi dopo la chiusura.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Berenberg hanno tagliato il rating su Diasorin da buy a hold, con target price rivisto da 104 a 100 euro.

Jefferies ha alzato il prezzo obiettivo su Recordati da 41 a 49 euro, confermando il giudizio hold.

A febbraio le immatricolazioni europee di Stellantis (Ue, Paesi Efta e Regno Unito) hanno registrato un +11,2% con il mercato a +10,2%.

Enav ha chiuso l’esercizio 2023 con ricavi in crescita del 5,9% a 1 miliardo di euro. Il Traffico di rotta è cresciuto dell’11% a 10,62 milioni di unità di servizio e quello terminale, riferito a decolli e atterraggi nel raggio di circa 20 Km dalle piste, è salito del 10,9% superando il milione di unità di servizio. Il margine operativo lordo è cresciuto del 10,2% a 300,1 milioni, l’utile netto del 7,9% a 112,7 milioni e il dividendo sale del 17% a 0,23 euro.

Oggi si riunisce il cda di Bper per approvare la lista del cda. Il socio di riferimento Unipol avrebbe scelto Gianni Franco Papa quale nuovo amministratore delegato al posto di Piero Montani. Lex dg di unicredit è attualmente presidente della controllata Banca Cesare Ponti. Per la presidenza si fa il nome di Antonello Cabras, storica figura politica sarda già alla guida della Fondazione di Sardegna, secondo socio di Bper.

Preapertura

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi in buon rialzo, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere sopra la parità (Ftse Mib +0,09% a 33.293 punti). La Borsa italiana è stata tenuta a galla da un flusso di acquisti su Terna dopo le indicazioni del piano apprezzate dagli analisti; in rosso invece Poste dopo le strategie aggiornate, ma anche Diasorin, la stessa Eni penalizzata da un downgrade di Berenberg.

A mercati europei chiusi sono giunte notizie confortanti dagli Stati Uniti, dove la Fed ha segnalato al termine del meeting del Fomc che prevede ancora di tagliare i tassi d’interesse tre volte nel corso del 2024, nonostante i numeri dell’inflazione di febbraio usciti recentemente più forti delle attese. Wall Street ha nettamente accelerato al rialzo; debole il dollaro; in calo i rendimenti obbligazionari.

I contratti futures attribuiscono ora una probabilità di circa il 75% di un taglio dei tassi Fed a giugno, mentre la percentuale era scesa verso il 50% negli ultimi giorni.

L’agenda macro prevede oggi una carrellata di indici Pmi preliminari europei di marzo, mentre negli Stati Uniti si guarda come sempre con attenzione alle richieste settimanali di sussidio, oltre che all’indice Philadelphia Fed di marzo e ai Pmi.

I future Usa trattano stamattina positivi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +2,03% a 40.815 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro si rafforza a 1,0940; il petrolio avanza con il Brent a 86 dollari e il Wti a 81 dollari al barile.

Wall Street aveva chiuso ieri sera in deciso rialzo: Dow Jones +1,03% a 39.512 punti, S&P 500 +0,89% a 5.224 punti, Nasdaq +1,25% a 16.369 punti.

Da oggi potete seguire le nostre news con gli ultimi aggiornamenti anche sul canale Telegram Finanza Report

Borsa italiana oggi 24-04-2024 — 08:45

Borsa italiana oggi: Stm, Eni, Recordati, Sanlorenzo

DIRETTA NEWS / Spunti da trimestrali, M&A e indicazioni analisti

continua la lettura
Telegram Finanza Report