Finanzareport.it | Mps, ceo Lovaglio rilancia titolo in Borsa - Finanza Report

Mer 24 Aprile 2024 — 15:45

Mps, ceo Lovaglio rilancia titolo in Borsa



Per il ceo banca pronta per il risiko, e potrebbe bruciare le tappe del piano industriale, per esempio sul margine d’interesse o la distribuzione di dividendi

Luigi Lovaglio Mps

Mps? Pronta per il risiko, e potrebbe bruciare le tappe del piano industriale, per esempio sul margine d’interesse o la distribuzione di dividendi. Così il ceo Luigi Lovaglio in un’intervista pubblicata nel weekend dal Sole 24 Ore. Il titolo corre in Borsa.

Mps, Lovaglio sostiene il titolo in Borsa

Mps, che ha visto l’insediamento di Lovaglio lo scorso mese di febbraio, ha chiuso il 2022 in fondo alla classifica dei peggiori titoli di Euronext Milan (circa -90%). La banca senese ha dovuto superare, non senza difficoltà, un aumento di capitale da 2,5 miliardi, andato in porto peraltro grazie a una variegata pattuglia di investitori attirati in diversi casi dallo stesso Lovaglio.

Il manager ex Unicredit, già protagonista di un turnaround al Creval, che ha condotto la banca valtellinese alla fusione con il Crédit Agricole, aveva presentato un piano industriale Mps 2022-2026 che aveva incontrato lo scetticismo degli investitori, i quali puntavano il dito sui target considerati eccessivamente ambiziosi.

Mps è finita anche nel mirino della premier Giorgia Meloni, che ha parlato di “gestione pessima”, un duro giudizio che farebbe Tuttavia riferimento alle intenzioni dell’esecutivo di rimuovere il Dg del tesoro Alessandro Rivera che si è occupato negli ultimi anni del dossier. La banca di Siena infatti è controllata al 64% dal Mef.

Per il Monte dei Paschi di Siena il 2023 e iniziato positivamente a Piazza Affari, con un rialzo di poco più del 3% nella prima settimana di contrattazioni che si confronta però con performance molto più elevate da parte delle concorrenti, mentre solo Ftse Mib è salito di oltre il 6%.

Ecco perché le parole di Lovaglio hanno suonato questa mattina la carica per il titolo (in fondo all’articolo la quotazione).

Mps, l’intervista di Lovaglio

Ma cosa ha detto l’amministratore delegato di Mps Luigi Lovaglio nell’intervista al Sole?

Secondo il manager “l’andamento dei tassi e il lavoro che stiamo facendo ci portano a pensare che su alcune linee del conto economico si possano anticipare i target, come sul margine di interesse. La banca presenta ora la capacità di generare capitale e ci sono i presupposti per considerare l’anticipazione della distribuzione di dividendi con l’utile netto del 2024″, tanto più che Mps ha appena ricevuto l’autorizzazione della Bce a distribuire cedole.

Lovaglio inoltre ha sottolineato che sono state create le condizioni per ricominciare a considerare Mps una banca “normale” e non un problema sistemico. Lovaglio, a proposito della ricerca di un partner per la fusione con Mps, dal momento che il Tesoro dovrebbe uscire dal capitale della banca entro il giugno 2024, come da accordi con la Commissione Ue, ha commentato: “L’operazione di aumento di capitale e la riduzione dei costi di struttura hanno posto le basi per un’adeguata valorizzazione della banca con varie opzioni strategiche di creazione di valore per gli azionisti. In Italia c’è sicuramente spazio per più poli bancari, di cui si parla da tempo”. Sul tema istituti come Unicredit e Banco Bpm sono tornati recentemente a prendere le distanze, anche se proprio la premier Meloni ha evocato la possibile creazione di un nuovo polo bancario nazionale.

Gli analisti di Equita, che non hanno un rating su Mps, evidenziano che i titoli dell’istituto senese trattano a sconto rispetto ai multipli del settore bancario. “Riteniamo che le indicazioni del ceo siano supportive in merito all’esecuzione della strategia delineata a piano e possano contribuire ad aumentare l’appeal speculativo sulla banca”.

8n Borsa alle ore 11,20 le azioni B.Mps segnano +9,40% a 2,1725 euro.

sanlorenzo borsa 24-04-2024 — 03:44

Raccomandazioni dei broker del 24 aprile 2024

Anche oggi diversi titoli di società italiane finiscono sotto la lente delle banche d’affari

continua la lettura
Telegram Finanza Report