Mer 08 Dicembre 2021 — 13:52

Generali: il patto a caccia di uno sfidante per Donnet. Fra i nomi Balbinot, Morelli, Greco, Del Fante



Visti gli equilibri nel board, che il prossimo 27 settembre approfondirà il tema di una lista del cda con il ceo Donnet, si fa sempre più strada l’ipotesi di una lista espressione del patto

generali target price

Assicurazioni Generali sempre sotto i riflettori dopo il via libera alla ricandidatura di Philippe Donnet da parte della maggioranza dei consiglieri non esecutivi. Ma il patto Del Vecchio-Caltagirone cerca lo sfidante.

Generali, per Donnet in arrivo uno sfidante

Visti gli equilibri nel board, che il prossimo 27 settembre approfondirà il tema di una lista del cda con il ceo Donnet, si fa sempre più strada l’ipotesi di una lista espressione del patto.

La Delfin di Leonardo Del Vecchio e la galassia di società che fanno capo a Francesco Gaetano Caltagirone hanno infatti dato vita a un patto che riunisce per il momento l’11% (o poco più, visto che Caltagirone ha effettuato altri acquisti portandosi al 6,1%) con l’obiettivo di rinnovare i vertici.

I pattisti vorrebbero arruolare anche Fondazione Crt (sopra l’1%) e Benetton (circa 4%).

Il primo azionista di Generali è Mediobanca con il 12,9%. Al tempo stesso Del Vecchio ha una quota del 18,9% in Mediobanca, mentre Caltagirone ha opzioni per salire dal 3% al 5% di Piazzetta Cuccia che scadono proprio in queste ore.

Generali: spuntano nomi Balbinot, Morelli, Greco, Del Fante

Per la guida di Generali i pattisti dovranno scegliere un candidato per la successione a Donnet e già nei giorni scorsi erano circolati alcuni nomi, fra cui quello dell’ex ad Sergio Balbinot e anche l’ex amministratore delegato di Banca Mps, Marco Morelli, passato ad Axa.

Sempre a livello di stampa, oggi è Mf-Milano Finanza a ipotizzare invece “un outsider che Francesco Gaetano Caltagirone e Leonardo Del Vecchio” manderebbero in campo “all’ultimo minuto come asso nella manica”. Un nome che dovrebbe convincere anche gli istituzionali che in assemblea sono ago della bilancia.

Secondo il giornale due dei possibile candidati, il ceo di Poste Italiane, Matteo Del Fante, e Marco Morelli (capo di Axa Investment management) sembrano essersi sfilati. Anche per Mario Greco (ceo di Zurich), che potrebbe rispondere alla perfezione all’identikit, la strada appare in salita. Greco, che ha già guidato Generali nel 2012, ne era uscito nel 2016, prima di fine mandato, in rottura con gli azionisti del Leone, primo fra tutti Mediobanca.

Intanto in Borsa proseguono gli acquisti sul titolo assicurativo: alle ore 10,45 le azioni Generali avanzano di un +0,96% a 17,885 euro.

intesa cattolica 08-12-2021 — 10:20

Intesa Sanpaolo, ok al contratto integrativo

Accordo con i sindacati sull’armonizzazione per i dipendenti ex Ubi

continua la lettura