Finanzareport.it | Opa Tod's "contagia" Ferragamo - Finanza Report

Mer 21 Febbraio 2024 — 05:32

Opa Tod’s “contagia” Ferragamo



Debole invece Moncler, mentre Brunello Cucinelli aggiorna i massimi storici sopra 100 euro

Tod's target price

Effetto opa Tod’s sul lusso italiano in Borsa: a metà mattina svetta in particolare Salvatore Ferragamo (+3,4%), da anni al centro di speculazioni su una possibile vendita; piatta, Moncler, seppure in recupero dai minimi di seduta; Brunello Cucinelli (+1,8%) su nuovi massimi storici sopra 100 euro confermando il momento positivo e la fiducia degli investitori.

Le azioni Tod’s volano di oltre +17% poco sotto 43 euro dopo che Diego e Andrea Della Valle assieme a L Catterton, private equity partner di Lvmh, hanno annunciato una nuova opa totalitaria finalizzata al delisting di Tod’s. L’offerta, che avverrà tramite la Crown Bidco, ha un prezzo di 43 euro e incorpora un premio del 17,59% sul prezzo di Borsa di venerdì.

In caso di successo dell’opa ai soci di maggioranza resterà il 54% del capitale sociale; L Catterton diventerà titolare indirettamente del 36% e a Delphine (Lvmh), azionista di minoranza, andrà il 10%. Nel 2022 un precedente tentativo di opa dei Della Valle era fallito.

Il prezzo di 43 euro, ricordano gli analisti di Stifel, è dell’8% circa sopra i 40 euro a cui era stata quotata Tod’s nel 2000 e a cui i Della Valle avevano lanciato un’opa ad agosto 2022, senza raggiungere l’adesione necessaria. “L’offerta valuta l’azienda a circa 1,423 mld euro”, calcola il broker, con multipli impliciti “a circa 1,7 volte l’Ev/vendite 2024 rispetto alla media 2014-2019 di 2 volte e contro il settore del lusso a 2,8 volte”. In termini di prezzo/utili 2024, l’offerta valorizza Tod’s a 24 volte, “rispetto alla sua media 2014-2019 di 25 volte e al settore del lusso a 26 volte”.

Equita Sim da parte sua commenta: “Rispetto all’offerta precedente riteniamo che la minaccia della fusione sia ora più credibile in quanto l’azionista di maggioranza e anche l’azionista di minoranza si sono impegnati con l’offerente a votare a favore della stessa. In caso di fusione agli azionisti che non avessero consegnato le proprie azioni in Opa e che votassero contro la fusione verrebbe riconosciuto un diritto di recesso pari alla media aritmetica dei prezzi di chiusura nei 6 mesi precedenti la pubblicazione dell’avviso di convocazione dell’assemblea degli azionisti chiamata ad approvare la fusione. Alziamo il target a 43 euro, allineandoci al prezzo dell’offerta”.

Quanto ai tempi dell’opa Tod’s, “in base ai termini previsti dalla normativa, ci aspettiamo che l’offerta possa partire tra poco più di un mese – stimano a Equita -, salvo richiesta di integrazioni al prospetto da parte di Consob, e chiudersi entro i successivi 40 giorni di Borsa aperta, salvo eventuale riapertura dei termini”.

bond trading 20-02-2024 — 02:40

Raccomandazioni dei broker del 20 febbraio 2024

Ecco le principali indicazioni odierne delle banche d’affari

continua la lettura
Telegram Finanza Report