Dom 19 Settembre 2021 — 06:44

Euronext acquisisce la Borsa italiana, a Bergamo il data center



Cdp Equity e Intesa Sanpaolo diventano azionisti. L’operazione dà vita alla principale infrastruttura di mercato paneuropea e alla principale piazza per il mercato di capitali in Europa

euronext borsa

Euronext ha completato l’acquisizione di Borsa Italiana dal London Stock Exchange per un controvalore di 4.444 milioni di euro. Il data center avrá sede a Bergamo. L’operazione dà vita alla principale infrastruttura di mercato paneuropea e alla principale piazza per il mercato di capitali in Europa.

Oggi, inoltre, Cdp Equity e Intesa Sanpaolo diventano azionisti di Euronext. L’investimento complessivo di Cdp per la quota del 7,3% ammonta a 625 milioni di euro, di cui 491 milioni per la sottoscrizione, avvenuta oggi, della partecipazione, a cui si aggiungono altri 134 milioni già impegnati per partecipare pro-quota all’aumento da 1,8 miliardi che il gruppo borsistico sosterrà per finanziare l’acquisizione di Borsa Italiana. La Cassa Depositi Prestiti è affiancata da Intesa Sanpaolo, che ha rilevato l’1,3% del capitale di Euronext.

Il banchiere Piero Novelli e la top manager di Cdp, Alessandra Ferone, sono stati nominati nel consiglio di sorveglianza di Euronext. Novelli diventerà il presidente del consiglio di sorveglianza del gruppo.

Euronext ha firmato un contratto con Aruba Spa per il trasferimento del principale data center del Gruppo. Il data center, precedentemente a Londra, avrá sede a Bergamo e la prima parte della migrazione, soggetta all’approvazione delle autoritá e agli aspetti operativi, è fissata per il 2022. “Lo abbiamo deciso come chiaro segnale del ruolo e degli investimenti che Euronext intende riservare all’Italia”, ha dichiarato il ceo di Euronext, Stephane Boujnah.

Quanto ai numeri, il gruppo Euronext-Borsa Italiana ha realizzato nel 2020 su base pro-forma ricavi per 1,4 miliardi, un ebitda di 789,7 milioni e un utile netto rettificato pro forma di 497,6 milioni.

Euronext si pone come infrastruttura di mercato paneuropea leader nel post-Brexit nel campo delle quotazioni, con oltre 1.870 società quotate e una capitalizzazione di mercato 5,1 trilioni di euro, nel settore del finanziamento dell’equity, con oltre 63,6 miliardi raccolti nel 2020, in quello del mercato secondario, con circa 12,2 miliardi di titoli azionari ed ETF negoziati mediamente ogni giorno, nonché come operatore leader di infrastrutture post-trade, grazie a una clearing house multi-asset-class e a un rilevante network di cds europei con quasi 6 mila miliardi di asset in custodia.

Alla luce dell’acquisto da 4,4 miliardi di Borsa Italiana tuttavia S&P ha tagliato il rating a lungo termine di Euronext a ‘BBB’ dopo averlo rimosso dal creditwatch dove lo aveva posto con implicazioni negative lo scorso ottobre. L’ outlook stabile riflette invece l’aspettativa dell’agenzia di rating “che Euronext abbia una forte performance nei prossimi 12-24 mesi, mostrando una solida crescita organica e una buona redditività, integrando con successo Borsa Italiana”.

Sul listino di Parigi intanto le azioni Euronext azzerano le perdite della prima parte della seduta e alle ore 16,50 segna +1,24% a 85,70 euro.

unicredit ermotti 17-09-2021 — 10:25

Unicredit e Mps, si apre il capitolo esuberi

La banca milanese invoca le garanzie che furono accordate a Intesa Sanpaolo per le banche venete

continua la lettura