Gio 19 Settembre 2019 — 07:09

Oggi in Borsa: Fca, Exor, Pirelli, Tim, Acea



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

Borsa italiana oggi ftse mib Milano news

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, all’indomani di una nuova seduta brillante che ha visto Piazza Affari chiudere in buon rialzo (+1,1% il Ftse Mib). La Borsa italiana è stata sostenuta da una buona prestazione delle banche guidate da Unicredit e Ubi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso poco mosso -0,02% a 21.505 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è debole poco sopra 1,12 contro il dollaro; il petrolio è positivo con il Brent a 69 dollari e il Wti a 61 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in deciso rialzo: Dow Jones +1,27% a 26.258 punti, S&P 500 +1,16% a 2.867 punti,  Nasdaq +1,29% a quota 7.828.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, Fca resta sotto i riflettori dopo le deboli immatricolazioni italiane di marzo, ma anche con le affermazioni del presidente John Elkann in una lettera ai soci di Exor. Elkann si aspetta che “i prossimi 20 anni per l’industria dell’auto” vedranno grandi cambiamenti e assicura che “in questa nuova ed entusiasmante era, noi e Fca siamo determinati ad avere un ruolo attivo e ambizioso”. Quanto alle immatricolazioni di marzo, Fca ha segnato una flessione del 19,3% contro il meno 9,6% del mercato. Oggi si attendono invece le importanti vendite Usa, che a marzo sono viste dal consensus degli analisti a -6,4%, in linea con una contrazione del mercato americano.

Pirelli ha comunicato di vantare in Brasile crediti d’imposta per un impatto positivo nel primo semestre 2019 di 107 milioni di euro. Non vengono modificati i dati previsionali 2019, precisa Pirelli, indicando che i benefici in termini di cassa sul gruppo si avranno nel quinquennio 2020-2024.

Tim ancora sorvegliata speciale all’indomani di una seduta di vendite per le azioni Telecom (-1,7%, in fondo al Ftse Mib) con gli investitori che si aspettano sviluppi sulla tregua tra i soci rivali Vivendi ed Elliott.

L’ad di Acea Stefano Donnarumma illustrerà oggi a partire dalle ore 10 il nuovo piano industriale 2019-2022 dell’utility romana, che prevede investimenti in aumento di 900 milioni a 4 miliardi. Acea prevede, per il 2019, un dividendo minimo di 0,75 euro per azione, “in ulteriore crescita nell’arco di piano”.

Sono inoltre in programma le assemblee di Snam e di Edison.

Del Vecchio mediobanca generali 18-09-2019 — 10:59

Mediobanca: Del Vecchio si prende quota del 7%, obiettivo Generali?

Piazzetta Cuccia torna sotto i riflettori assieme alla catena che la lega al gruppo assicurativo di Trieste

continua la lettura