Mer 27 Ottobre 2021 — 18:07

Borsa Milano positiva, Banco Bpm brilla dopo il buy di Jefferies



Il sentiment beneficia dei segnali positivi provenienti dalle prime trimestrali Usa, mentre non spaventa l’intenzione della Fed di avviare il tapering potenzialmente già a novembre

borsa italiana oggi

La Borsa italiana oggi mette a segno un buon rialzo dopo l’andamento incerto delle recenti sedute. Il sentiment beneficia dei segnali positivi provenienti dalle prime trimestrali Usa, mentre non spaventa l’intenzione della Fed di avviare il tapering potenzialmente già a novembre, secondo quanto emerso dalle minute della riunione di settembre. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +1,23% a 26.277 punti, in linea con il resto d’Europa e l’andamento brillante di Wall Street.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna  103 punti base, sui livelli della  chiusura precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta 0,84%.

Sul forex, l’euro consolida a 1,1580 contro il dollaro; il petrolio avanza con il Brent a 83 dollari e il Wti a 80 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: banche in recupero

Sulla Borsa italiana fra gli odierni spunti di giornata Cnh poco mossa risente in parte delle chiusure programmate in ottobre a fronte della carenza di microchip.

Un tema quest’ultimo che recentemente ha pesato sull’auto, ma Stellantis recupera oggi oltre 1 punto percentuale.

Da segnalare lo scivolone di Leonardo (-7%) nel finale di seduta dopo le ipotesi riprese della agenzie internazionali che Boeing abbia riscontrato dei problemi sulle forniture del suo 787 Dreamliner, la cui fusoliera è realizzata dal gruppo italiano a Grottaglie. Si attendono chiarimenti.

Rimbalzano le banche e si guarda soprattutto alle mosse dei broker, dopo che Jefferies ha avviato la copertura su Banco Bpm (+4,3%) con una raccomandazione buy e prezzo obiettivo di 3,50 euro; la banca d’affari cita le aspettative sul piano industriale e punta sull’internalizzazione del business assicurativo.

Jefferies ha inoltre avviato la copertura sulle azioni Bper (+1,8%) con rating hold e un target price di 2,30 euro, sopra gli attuali corsi azionari.

Fra le altre raccomandazioni di Borsa, Rbc ha promosso Eni (+1,3%) da sector perform a outperform e alzato il target di prezzo da 11 a 15 euro per azione.

Goldman Sachs ha limato il prezzo obiettivo su Enel (+1,6%) da 11,50 a 11 euro, confermando però il titolo nella sua Conviction Buy List.

Faro degli analisti su Campari (+1,9%) con Jp Morgan che alza il target da 13 a 14 euro confermando il rating overweight; Goldman Sachs migliora il tp da 10,80 a 11,30 euro e resta neutral; Rbc alza da 8,70 a 8,90 euro confermando il giudizio undeperform.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura