Finanzareport.it | Borsa italiana oggi: Deutsche Bank taglia Enel e promuove Iveco - Finanza Report

Gio 25 Luglio 2024 — 08:48

Borsa italiana oggi: Deutsche Bank taglia Enel e promuove Iveco



A tenere banco sono sempre le attese per le prossime mosse delle banche centrali, le prime trimestrali, soprattutto negli Stati Uniti, ma anche le tensioni geopolitiche

Borsa italiana oggi

Piazza Affari oggi debole, in linea con il resto d’Europa, in una seduta che risente fra l’altro dell’assenza di Wall Street. Sul fronte macro, focus sul Pil tedesco, uscito a -0,3% come da attese. Si guarda inoltre alle nuove tensioni geopolitiche nel Mar Rosso e a Taiwan. (Scorrere verso il basso per vedere tutti gli aggiornamenti della diretta news)

Ore 17:30 – Ftse Mib finale -0,47% a 30.327 punti

Chiusura fiacca in linea con il resto d’Europa e in attesa domani della riapertura di Wall Street.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp Bund termina invariato a 154 punti, con il rendimento del decennale italiano in rialzo di 5 punti a 3,77%.

Ore 15:30 – Borsa Milano debole, diverse raccomandazioni analisti

Piazza Affari leggermente negativa (Ftse Mib -0,35%) in una seduta che da una parte risente dell’assenza di Wall Street, chiusa per festività; e dall’altra da numerose raccomandazioni dei broker fra cui un outlook di Mediobanca sul 2024 ricco di indicazioni.

fascia dimagrante

A metà pomeriggio svetta Banca Mediolanum, in rialzo di oltre il 2% proprio in scia a un upgrade da parte degli analisti di Piazzetta Cuccia, seguita a ruota da Iveco +1,5% dopo il buy di Deutsche Bank, mentre i realizzi prendono di mira A2a in calo di quasi il 3%, Saipem a -2,4%.

cuscino lattice economico

Juventus scala la classifica di eToro

In una nota eToro, la piattaforma di trading e investimento, ha pubblicato oggi i dati relativi ai titoli più popolari tra i suoi utenti al termine del 2023.

Nonostante non ci siano particolari cambiamenti nella top 10 dei titoli con il maggior numero di posizioni aperte, in un anno positivo per l’azionario, è rilevante notare come gli investitori retail italiani abbiano optato per prendere posizione su quei titoli che non hanno tenuto il passo del rally e che potrebbero avere nel 2024 un anno di riscatto.

Tra le azioni che hanno raccolto l’interesse degli utenti italiani spicca l’italiana Juventus Football Club (+31% delle posizioni aperte trimestre su trimestre), seconda solo alla tedesca Bayer AG (+49%), il cui prezzo delle azioni ha toccato i minimi di 12 anni. Nella strategia buy-the-dip rientra anche il colosso del lusso Lvmh (+7%), che si ferma ai piedi della Top10 dei titoli con il maggior aumento delle posizioni aperte, in un anno che ha visto l’azione raggiungere il suo massimo storico per poi subire una forte correzione.

Incrementa, inoltre, la popolarità delle big italiane, in scia a un 2024 molto positivo per il maggiore listino azionario italiano. Forte spinta per Eni (+18%), mentre Unicredit, dopo aver registrato un aumento del 28% delle posizioni aperte nel terzo trimestre, si conferma tra i titoli più appetibili con un ulteriore +12% negli ultimi tre mesi dell’anno.

Ore 11:45 – Enel snobba downgrade Deutsche Bank

Enel dopo una sbandata recupera terreno e riguadagna il territorio positivo (+0,27% a 6,808 euro) nonostante il taglio del rating da parte degli analisti di Deutsche Bank. La banca tedesca, come segnalato in precedenza, ha tagliato il giudizio da buy a hold, con un target price di 7 euro. In sostanza Deutsche Bank conferma le proprie valutazioni, ma poiché il titolo ha sovrapermato nel 2023, il broker ritiene che abbia corso abbastanza.

Ore 11:00 – Saipem -2%, timori su Brasile

Saipem cede oltre il 2% a Piazza Affari in scia a notizie giudiziarie contrastanti. Un’assoluzione definitiva in Algeria non compensa i fatti alcuni problemi sorti in Brasile. Gli analisti di Equita Sim (raccomandazione hold sul titolo con prezzo obiettivo a 1,7 euro, evidenziano che il gruppo “ha comunicato che il tribunale brasiliano Cgu ha concluso il procedimento amministrativo avviato nei suoi confronti in riferimento a presunte irregolarità nell’assegnazione, risalente al dicembre 2011, del contratto per l’installazione di una gas pipeline da parte del consorzio BM-S-11. La Cgu ha riformato la sanzione indicata nel precedente provvedimento non esecutivo di interdizione a contrarre con la Pubblica Amministrazione emesso il 29 dicembre 2022, sostituendola con quella della sospensione temporanea limitata a 2 anni”.

Il broker commenta: “La sospensione di due anni: non influisce sull’attuale portafoglio ordini in Brasile (pari a circa 2 mld euro, circa il 6% del totale portafoglio); incide sulle attività con Petrobras ma non con gli altri operatori nel Paese; non ha impatti sul piano industriale (2023-2026) in quanto non prevedeva l’acquisizione di ordini in Brasile. In un comunicato separato Saipem ha reso noto che è stata assolta in via definitiva dalla Corte Suprema di Algeri nel procedimento penale relativo alla gara del 2008 per gli studi di competitive Feed in relazione al progetto Rhourde Nouss QH. Riteniamo che le notizie non abbiano risvolti significativi per il titolo”.

Ore 10:00 Ftse Mib -0,53% a 30.308 punti

Dopo un’apertura positiva i tealizzi prendono il sopravvento e colpiscono soprattutto Saipem -2,9% e le banche con Mps a -2,5%, Bpm -2%, Bper -1,5%, Unicredit -1%, Intesa Sanpaolo -0,6%.

Enel -0,5% risente solo in parte di un downgrade da parte di Deutsche Bank, che ha tagliato il giudizio da buy a hold con target 7 euro.

Deutsche Bank ha invece promosso Iveco (+1,3% e maglia rosa del listino) da hold a buy con prezzo obiettivo che passa da 10 a 13 euro.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire i titoli più esposti alla geopolitica, come Leonardo, dopo gli ultimi sviluppi nel Mar Rosso e a Taiwan.

Novità positive sul fronte giudiziario per Saipem. La società ha reso noto domenica che la Corte Suprema algerina ha rigettato tutti i ricorsi sul caso di una gara risalente al 2008 relativa al progetto Rhourde Nouss QH, confermando così in via definitiva l’assoluzione già pronunciata dalla Corte d’Appello di Algeri nell’aprile 2023.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Goldman Sachs hanno rivisto il target price su Stmicroelectronics (Stm) da 36,50 a 37 euro, confermando il rating sell.

Preapertura

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, alla ripartenza dopo una seduta positiva venerdì scorso che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in rialzo (Ftse Mib +0,73% a 30.470 punti). La Borsa italiana ha archiviato l’ottava con un bilancio sostanzialmente piatto (+0,1%) tenuta a galla da acquisti settimanali su Iveco (+14%9 e Pirelli (+9,6%) mentre i realizzi hanno preso di mira in particolare Saipem e Banco Bpm a -7%.

A tenere banco sono sempre le attese per le prossime mosse delle banche centrali, le prime trimestrali, soprattutto negli Stati Uniti, ma anche le tensioni geopolitiche dopo i nuovi scontri nel Mar Rosso e il voto a Taiwan che ha visto l’affermazione di Lai, un candidato sgradito alla Cina, nelle elezioni presidenziali, mentre il suo partito ha però perso la maggioranza nelle elezioni legislative.

Oggi Wall Street sarà chiusa per la festività del Martin Luther King Day.

L’agenda macro prevede pochi dati particolarmente rilevanti, ma spicca il Pil della Germania 2023 (consensus -0,3%); domani in agenda lo Zew tedesco di gennaio, e mercoledì il Pil cinese e le vendite al dettaglio Usa.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,91% a 35.901 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,0960; il petrolio è poco mosso con il Brent a 78 dollari e il Wti a 72 dollari al barile.

Wall Street aveva chiuso venerdì sera contrastata: Dow Jones -0,31% a 37.592 punti, S&P 500 +0,08% a 4.783 punti, Nasdaq +0,02% a 14.972 punti.

Da oggi potete seguire le nostre news con gli ultimi aggiornamenti anche sul canale Telegram Finanza Report

raccomandazioni trading broker borsa 24-07-2024 — 11:30

Raccomandazioni dei broker del 24 luglio 2024

Diversi titoli quotati in Borsa italiana finiscono oggi sotto la lente degli analisti

continua la lettura
Telegram Finanza Report