Finanzareport.it | Raccomandazioni dei broker del 15 gennaio 2024 - Finanza Report

Gio 25 Luglio 2024 — 11:18

Raccomandazioni dei broker del 15 gennaio 2024



Le principali indicazioni delle banche d’affari, non mancano promozioni e downgrade

trading online raccomandazioni

In una giornata complessivamente interlocutoria sulla Borsa italiana, non mancano tuttavia raccomandazioni aggiornate dei broker. Vediamo le principali indicazioni, secondo quanto risulta al momento alla redazione di Finanza Report. Come sempre ci focalizziamo sulle modifiche di rating e/o target price (e non sulle semplici conferme) poiché in grado di muovere potenzialmente il mercato.

  • Deutsche Bank ha tagliato Enel da buy a hold con target 7 euro.
  • Deutsche Bank ha invece promosso Iveco da hold a buy con prezzo obiettivo che passa da 10 a 13 euro.
  • Gli analisti di Goldman Sachs hanno rivisto il target price su Stmicroelectronics (Stm) da 36,50 a 37 euro, confermando il rating sell.
  • Ubs ha tagliato il tp su Campari da 12,30 a 11,50 euro, confermando la raccomandazione buy.
  • Banca Akros ha alzato il target di prezzo su Lottomatica da 12 a 16 euro, confermando buy.
  • Intesa Sanpaolo ha alzato il target su Azimut da 26,20 a 27,20 euro confermando il buy.
  • Mediobanca Research ha promosso Eni da neutral a outperform.
  • Mediobanca ha tagliato Saipem da outperform a neutral.
  • Mediobanca sempre nel settore petrolifero ha tagliato Saras a neutral.
  • Mediobanca, nell’ambito di un outlook 2024, ha poi promosso Brembo a outperform.
  • Mediobanca ha inoltre alzato il rating su Piaggio da neutral a outperform.
  • Mediobanca Research fra le banche ha tagliato il giudizio su Banco Bpm, Bper e Banca Popolare di Sondrio a underperform.
  • Mediobanca nel risparmio gestito ha infine promosso Finecobank e Mediolanum a outperform; e i rating su Banca Generali e Azimut a neutral.

Borsa italiana oggi 25-07-2024 — 08:51

Borsa italiana oggi: trimestrali shock, Stellantis frena, Stm taglia stime

DIRETTA NEWS / Risultati sotto la lente: non mancano nuove sorprese negative e tagli delle stime

continua la lettura
Telegram Finanza Report