Finanzareport.it | Borsa italiana oggi: acquisti su banche e Saipem - Finanza Report

Mar 18 Giugno 2024 — 16:26

Borsa italiana oggi: acquisti su banche e Saipem



DIRETTA NEWS / Prosegue il consolidamento in attesa di Bce e Fed

Borsa italiana oggi

Azionario in vena di consolidamento dopo i record dei giorni scorsi, mentre si profilano le prossime mosse delle banche centrali: la Bce dovrebbe iniziare a tagliare i tassi al meeting del prossimo 6 giugno, mentre la Fed è attesa al varco entro settembre.

(Scorrere verso il basso per vedere tutti gli aggiornamenti della diretta news)

Cliccare qui per le principali raccomandazioni dei broker di oggi 17 maggio 2024.

Ore 17:30 – Ftse Mib finale -0,03% a 35.398 punti

Le Borse europee chiudono caute l’ultima seduta della settimana, con il Ftse Mib di Milano che riduce le perdite sul finale e termina poco mossa, restando sui massimi da maggio 2008. Il dato sull’inflazione nell’area euro di aprile non ha riservato sorprese, confermandosi stabile al 2,4%.

fascia dimagrante

Sull’azionario milanese, in vista anche di un maxi-stacco cedole previsto lunedì per 21 società del Ftse Mib, è tonico il settore bancario, con Banco Bpm (+2,85%) in testa al listino, Mps (+2,8%) e Bper (+2,4%). Ad accendere il comparto sono le speculazioni su un’ulteriore vendita di azioni dell’istituto senese da parte del Tesoro, dopo il collocamento del 2,8% di Eni (+0,3%). Acquisti anche su Saipem (+2,8%), grazie alla commessa da 850 milioni di dollari in Angola, e Unipol (+2,6%). In fondo al listino scivolano Campari (-2,2%), Interpump (-2,5%) ed Erg (-3,7%).

Ore 15:30 – Wall Street apre cauta

Gli indici americani cominciano la seduta leggermente sopra la parità al termine di una settimana fin qui decisamente positiva sulle attese di un allentamento monetario entro l’estate. Fra i singoli titoli, continua la ritirata di GameStop, complici anticipazioni deludenti sui conti del primo trimestre del gruppo, che ha anche annunciato l’intenzione di emettere fino a 45 milioni di nuove azioni; bene invece Reddit che balza del 13% festeggiando un accordo con Open AI che fornirà al social network servizi di intelligenza artificiale in cambio di dati.

Fra i big tecnologici si mette in evidenza Amd (+4%), bene Super Micro Computer +1,5%, azioni Nvidia poco sopra la parità.

Ore 13:30 – Tim archivia con successo offerta di scambio in dollari sui bond del gruppo

Tim (-0,28% a 0,2451 euro) comunica che, a seguito del comunicato stampa diffuso lo scorso 2 maggio e della conclusione del termine relativo alle offerte di scambio in dollari promosse su alcune obbligazioni del Gruppo in relazione all’operazione NetCo, è stato accettato un valore nominale complessivo sulle obbligazioni di Telecom Italia Capital pari a 2.000.011.000 dollari, raggiungendo così il limite massimo previsto per queste offerte di scambio.

Ore 12:00 – Spread stabile, inflazione in linea

Eurostat ha confermato stamani che il tasso di inflazione annuale ad aprile nell’area euro è risultato stabile al 2,4% rispetto a marzo. Un anno prima era al 7%. L’inflazione core frena a 2,7% da 2,9% a marzo.

Numeri che sembrano giustificare una sforbiciata del costo del denaro da parte della Bce a giugno. La prossima stima flash per il mese in corso sarà pubblicata il 31 maggio.

I dati comunque erano attesi e non impattano lo spread Btp Bund, stabile a 129 punti base rispetto alla chiusura di ieri, mentre il rendimento del decennale italiano avanza leggermente a 3,78%.

Sull’azionario prosegue il consolidamento con il Ftse Mib piatto, mentre Saipem e Mps si contendono la vetta del listino con rialzi che sfiorano il 3%.

Ore 11:00 – Iren -2% soffre un downgrade

Iren -2% a 1,862 euro. Il titolo, già sotto pressione la scorsa settimana per le vicende giudiziarie che hanno portato all’arresto dell’ad Signorini, sconta un downgrade arrivato oggi dagli analisti di Intesa Sanpaolo all’indomani dei conti. Il broker ha tagliato il giudizio da buy a hold e il target price sul titolo da 2,60 a 2,10 euro, parlando di “indicazioni deludenti dalla conference call sui conti del primo trimestre 2024”. Intesa spiega che “il leverage avrà priorità rispetto alla remunerazione degli azionisti e agli investimenti per assicurare stabilità e mantenere il profilo di rating”. Inoltre, prosegue l’analisi, la sensibilità ai prezzi delle materie prime condiziona la redditività degli impianti Power/Waste e limita la flessibilità finanziaria.

Ore 10:15 – Saipem, mercato e analisti apprezzano contratto in Angola

Saipem in buon rialzo (+2,03% a 2,257 euro) grazie al contratto da 850 milioni assegnato al gruppo in Angola da Azule Energy, joint venture tra Eni e Bp. Secondo Equita Sim il contratto rappresenta il 11% della raccolta ordini stimata per il 2024 per l`E&C offshore (divisione Asset Based Services) ovvero il 7% della raccolta complessiva di gruppo. Nella call dei risultati del primo trimestre, aggiunge il broker, Saipem aveva segnalato una forte campagna di acquisizione ordini nel secondo trimestre con due importanti progetti in Africa occidentale. In particolare, Equita ritiene che il secondo contratto ancora da annunciarepotrebbe essere “quello di Kaminho di TotalEnergies in Angola, che potrebbe valere fino a 6 miliardi di dollari. Calcoliamo che la raccolta ordini annunciata da inizio anno sia di poco inferiore ai 3 mld rispetto alla nostra stime di order intake 2024 di 11,6 miliardi. Stimiamo che il progetto possa avere una marginalità a doppia cifra percentuale in linea con la media della divisione ABS (10%)”. Il rating resta al momento hold con target 2 euro.

Ore 10:00 – Ftse Mib +0,04% a 35.425 punti

Nuovi acquisti su Mps (+2,8%), che beneficia anche delle speculazioni su una nuova vendita di azioni da parte del Mef, che ha una quota residua del 26,7% e potrebbe presto centrare l’obiettivo di uscire dalla banca salvata nel 2017.

Vanno avanti peraltro le ricoperture sul comparto bancario con Bpm e Bper in rialzo di oltre un punto percentuale.

Bene Saipem +1,5% dopo la commessa in Angola da 850 milioni di dollari.

Sul fondo Interpump -2%.

Snam guadagna altro terreno dopo che i conti trimestrali sono stati apprezzati dagli analisti di AlphaValue, i quali hanno alzato il prezzo obiettivo da 4,97 a 5,10 euro, confermando il rating add; Mediobanca ha rivisto il target sul titolo da 5,40 a 5,50 euro, confermando la raccomandazione neutral.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da segnalare che Saipem si è aggiudicata un nuovo contratto offshore in Angola da Azule Energy, joint venture tra Eni e Bp. Il valore della commessa è di circa 850 milioni di dollari.

Diasorin ha ricevuto l’autorizzazione 510k da parte della Food and Drug Administration americana per il pannello NxTAG Respiratory Pathogen Panel v2. Il pannello aggiornato si aggiunge al portafoglio multiplexing molecolare in espansione di Diasorin, migliorando l’usabilità del test, spiega la società in una nota.

Fra le raccomandazioni di Borsa, AlphaValue ha alzato il target price su Snam all’indomani dei conti da 4,97 a 5,10 euro, confermando il rating add; da parte sua Mediobanca ha ritoccato il prezzo obiettivo sul titolo da 5,40 a 5,50 euro, confermando il giudizio neutral.

Fra le altre notizie, UnipolSai ha mandato in porto il collocamento di un bond Tier 2 da 750 milioni ricevendo ordini per 1,65 miliardi. Il titolo prevede una cedola fissa annua del 4,9%.

Preapertura

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta di consolidamento che ha visto Piazza Affari chiudere leggermente positiva (Ftse Mib +0,12% a 35.410 punti). La Borsa italiana è stata in parte sostenuta da un allungo di Leonardo, bene anche Bper e Mps fra le banche; sul fondo Eni, scontando in parte il collocamento accelerato di una quota da parte del Mef.

Chiusura marginalmente negativa ieri per Wall Street, dopo nuovi record intraday sulle crescenti aspettative di un taglio dei tassi Fed entro l’estate.

Oggi l’agenda macro prevede alcuni dati fra cui l’inflazione finale di aprile in Eurozona (il dato generale dovrebbe essere confermato a +2,4%). I mercati puntano attualmente su un primo taglio dei tassi da parte della Bce il prossimo 6 giugno, mentre sono più incerte le mosse successive, come ha confermato oggi in un’intervista al quotidiano Nikkei il “falco” tedesco Isabel Schnabel.

I future Usa trattano stamattina poco mossi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -0,34% a 38.787 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,0860; il petrolio è poco mosso con il Brent a 83 dollari e il Wti a 79 dollari al barile.

Wall Street aveva chiuso ieri sera in lieve calo: Dow Jones -0,10% a 39.869 punti, S&P 500 -0,21% a 5.297 punti, Nasdaq -0,26% a 16.698 punti.

Da oggi potete seguire le nostre news con gli ultimi aggiornamenti anche sul canale Telegram Finanza Report

raccomandazioni broker 18-06-2024 — 02:02

Raccomandazioni dei broker del 18 giugno 2024

Da segnalare anche oggi alcuni spunti dagli analisti

continua la lettura
Telegram Finanza Report