Finanzareport.it | Dividendo Unicredit 2024, nuova strategia - Finanza Report

Mer 21 Febbraio 2024 — 07:06

Dividendo Unicredit 2024, nuova strategia



Il titolo scatta in Borsa dopo risultati 2023 e un aggiornamento alla politica di distribuzione per gli azionisti

fusione Unicredit banco bpm

Azioni Unicredit in evidenza oggi alla Borsa di Milano (circa +10% dopo la prima ora di scambi) grazie ai risultati 2023. Inoltre la banca ha annunciato l’introduzione di un acconto sul dividendo pari a circa 3 miliardi, che porterà la distribuzione ai soci nell’anno solare 2024 a circa 10 miliardi. Il payout sarà del 100% dell’utile netto 2023, mentre sarà garantito almeno il 90% a partire dal 2024.

Unicredit, risultati 2023

Unicredit ha archiviato l’esercizio 2023 con un utile netto di 9,5 miliardi, in aumento del 47,2% rispetto al 2022 e ben sopra i 7,9 miliardi stimati dal consensus degli analisti. L’utile netto “aggiustato per gli impatti derivanti da Dta da perdite fiscali riportate a nuovo e da eventuali poste una tantum relative a elementi strategici” è cresciuto di oltre il 50% a 8,6 miliardi.

Il solo quarto trimestre ha fatto registrare un utile netto di 2,817 miliardi su ricavi per 5,979 miliardi. I ricavi 2023 sono aumentati del 17,3% a 23,8 miliardi, con margine di interesse a 14 miliardi (+31,3%) e commissioni a 7,46 miliardi (-2,1%). I costi operativi sono scesi dello 0,8% a 9,47 miliardi per un rapporto cost/income sceso al 39,7%.

Il Cet 1 si attesta al 15,89%. Sul fronte delle guidance, Unicredit prevede di raggiungere nel 2024 un utile netto “sostanzialmente in linea” con il 2023.

Il ceo Andrea Orcel ha dichiarato che “se da un lato abbiamo superato di gran lunga le nostre ambizioni iniziali con” il piano “UniCredit Unlocked, il nostro percorso è tutt’altro che terminato”. Poiché il cda si è riunito di domenica, non erano mancate ipotesi sull’annuncio di una maxi fusione per Unicredit con un’altra banca o altre manovre di M&A che comunque saranno valutate. Recentemente è stato fatto il nome della Popolare Sondrio, mentre resta gettonato un potenziale deal con Banco Bpm e persino con Mps, a suo tempo rifiutata.

Unicredit, dividendo 2024

Per quanto riguarda il dividendo Unicredit 2024 e l’ampio capitolo relativo alle politiche di distribuzione, l’introduzione di un acconto sulla cedola a valere sul 2024 permetterà una distribuzione nell’anno solare 2024 di circa 10 miliardi, dei quali circa 7,2 miliardi relativi alla parte residua della distribuzione a valere sul 2023 (ovvero escludendo 1,4 miliardi relativi al riacquisto di azioni proprie a valere sul 2023 già eseguito nell’anno solare 2023), e circa 3 miliardi relativi all’acconto della distribuzione a valere sul 2024.

La distribuzione agli azionisti pari a 8,6 miliardi a valere sul 2023 si intende nella forma di riacquisti di azioni proprie per 5,6 miliardi e un dividendo per 3 miliardi, soggetti all’approvazione degli azionisti e della Bce. Questo implica un payout totale del 100% a valere sull’utile netto del 2023. UniCredit ha già avviato una prima tranche del buyback per 2,5 miliardi.

La politica di distribuzione ordinaria del gruppo introduce a partire dal 2024 un payout di almeno il 90% dell’utile netto. L’accantonamento del dividendo aumenterà al 40% dell’utile netto (rispetto al payout al 35% sul 2023), con la parte restante del payout dell’utile netto che avverrà nella forma di riacquisti di azioni proprie. La ripartizione finale tra dividendi e riacquisto di azioni proprie dipenderà dalle condizioni del mercato e sarà decisa dopo i risultati del 2024, insieme alla decisione finale sulle distribuzioni.

Fra le prime reazioni dei broker, Jefferies conferma la raccomandazione buy su Unicredit con un target price di 39,90 euro, apprezzando i conti sopra attese e una guidance sull’utile netto 2024 che supera il consensus del 12%. Gli analisti di Equita Sim (buy e prezzo obiettivo a 31 euro) evidenziano come la banca di Piazza Gae Aulenti abbia “incrementato ulteriormente le proprie ambizioni sul fronte della remunerazione agli azionisti, rendendola ancora più attraente”. Barclays conferma overweight e tp a 33,50 euro apprezzando risultati, distribuzione 2023 e payout policy 2024.

bond trading 20-02-2024 — 02:40

Raccomandazioni dei broker del 20 febbraio 2024

Ecco le principali indicazioni odierne delle banche d’affari

continua la lettura
Telegram Finanza Report