Finanzareport.it | Borsa italiana oggi: trimestrale Intesa Sanpaolo, Webuild scommette sul Ponte di Baltimora - Finanza Report

Mar 18 Giugno 2024 — 16:40

Borsa italiana oggi: trimestrale Intesa Sanpaolo, Webuild scommette sul Ponte di Baltimora



DIRETTA NEWS / Focus sull’occupazione Usa di aprile

borsa italiana oggi

Borse europee oggi ben intonate (con l’eccezione di Piazza Affari, zavorrata daĺle banche) fra indicazioni delle trimestrali e attesa per le prossime mosse delle banche centrali. Anche i recenti annunci della Fed, che pure non hanno fatto chiarezza sulla tempistica dei tagli dei tassi, vengono accolti dai mercati con ottimismo. Ma a spingere i listini sono soprattutto i numeri sull’occupazione Usa di aprile usciti nel pomeriggio inferiori alle attese, riaprendo potenziali spazi per una riduzione del costo del denaro da parte della Fed. Il mee scorso sono stati creati negli Stati Uniti 175.000 nuovi posti di lavoro (consensus +243.000) con tasso di disoccupazione stabile a 3,9% contro attese per un dato stabile a 3,8%; e inflazione salariale a +0,2% su mese (atteso +0,3%).

(Scorrere verso il basso per vedere tutti gli aggiornamenti della diretta news)

Cliccare qui per le principali raccomandazioni dei broker di oggi 3 maggio 2024.

Ore 17:30 – Ftse Mib finale -0,32% a 33.629 punti

Il rapporto sull’occupazione Usa di aprile, peggiore delle attese, riaccende le speranze per un prossimo taglio dei tassi della Fed e trascina le Borse Europee. Il Ftse Mib però non partecipa alla festa e chiude in rosso, zavorrato dalle banche, che temono la normalizzazione del costo del denaro.

fascia dimagrante

Pesanti Mps (-5%) e Intesa (-3,1%), reduce dai conti, a guidare i ribassi. Oltre alla preoccupazione per l’impatto dei tagli dei tassi sugli utili, sul comparto pesa anche il crollo di Société Générale a Parigi (-5%): dopo la trimestrale, il gruppo transalpino accusa le perplessità degli analisti sulla tenuta del margine d’interesse e sull’evoluzione del capitale. Sull’azionario milanese sono deboli anche Iveco (-1,4%) e i petroliferi, in particolare Saipem (-2%). Acquisti invece su Brunello Cucinelli (+3%) che chiude in cima al listino. Positive anche Interpump (+2,8%) ed Stm (+2,6%), in scia ai conti di Apple (+6,7% a Wall Street).

Ore 16:00 – Banche giù, Intesa -3% dopo i risultati

Vendite a Piazza Affari sul comparto bancario, dopo che i dati Usa sul lavoro hanno rimesso in discussione l’ipotesi di tassi elevati per un periodo prolungato. Fanalino di coda Mps a circa -5%. I realizzi non risparmiano nemmeno Intesa Sanpaolo nonostante i risultati leggermente sopra attese in termini di utile, margine di interesse, commissioni e costi, mentre il Cet1 è in linea con le previsioni. Il titolo cede terreno in linea con il comparto; inoltre qualche operatore sarebbe deluso da un mancato aggiornamento dell’outlook, che è stato invece confermato.

Ore 15:00 – Future WS in netto rialzo dopo dati lavoro

Future americani in netto rialzo, con guadagni di oltre 1 punto percentuale, dopo i numeri sull’occupazione di aprile inferiori alle attese, che offrono potenziali margini per un taglio dei tassi da parte della Fed. Sotto i riflettori Apple che segna +7,2% in pre-market dopo l’annuncio di un buyback “monstre” da 110 miliardi di dollari: e Amgen a +13% in pre-mercato dopo conti migliori delle previsioni per il gruppo biotech.

Ore 13:00 – Intesa Sp, volatile dopo i conti

Intesa Sanpaolo ha diffuso risultati del primo trimestre 2024 che “evidenziano la capacità del Gruppo di generare una solida redditività sostenibile”, si legge in una nota, con un utile netto pari a 2,3 miliardi di euro, “pienamente in linea con l’obiettivo di oltre 8 miliardi per l’anno in corso”.

Il dato è leggermente migliore del consensus pari a circa 2,2 miliardi di utile.

Quanto ai ricavi, i proventi operativi netti sono in crescita dell’ 11,1% rispetto al primo trimestre 2023 a 6,7 miliardi, con interessi netti saliti del 20,8% a 3,9 miliardi e commissioni nette a 2,3 miliardi (+6,3%).

Costi operativi in aumento dell’ 1,3% rispetto al primo trimestre 2023.

Il coefficiente Cet 1 è al 13,3%, deducendo dal capitale 1,6 miliardi di dividendi maturati nel trimestre e il buyback da 1,7 miliardi da avviare a giugno e “senza considerare circa 120 centesimi di punti di beneficio derivante dall’assorbimento delle Dta”, spiega la banca.

Il titolo, inizialmente poco mosso, reagisce in modo volatile ai dati, arrivando a cedere circa il 2% per poi recuperare in parte a -1%.

Ore 11:30 – Webuild, progetto per Baltimora apprezzato dalla Borsa

Webuild +2% in Borsa dopo che il gruppo, tramite la sua controllata americana Lane, ha avanzato alle autorità Usa una proposta preliminare per la progettazione e pianificazione della ricostruzione del ponte di Baltimora, che con il crollo ha causato la perdita di numerose vite, interrompendo anche un collegamento vitale tra il porto della città e l’Oceano Atlantico. “Webuild si può giustamente accreditare per la ricostruzione del ponte anche grazie ad un solido track-record e leadership nel settore”, sostengono gli analisti di Equita, ritenendo che “l’eventuale assegnazione di un’opera così importante e simbolica permetterebbe a Webuild anche di rilanciare e rafforzare il proprio business negli Stati Uniti”.

Ore 11:20 – Spread stabile, stasera Fitch

Lo spread Btp/Bund tratta poco mosso a 132 punti base rispetto ai 131,5 punti della chiusura di ieri, in attesa della revisione del rating sovrano dell’Italia da parte di Fitch (BBB con outlook stabile).

Il mercato non si aspetta sorprese. “Se l’agenzia di rating lascerà invariato il giudizio e l’outlook, come ci aspettiamo, l’impatto sullo spread Btp/Bund a 10 anni sar probabilmente limitato, soprattutto dopo il recente restringimento”, commentano gli strategist di Unicredit Research. Si guarda inoltre al lancio del nuovo Btp Valore maggio 2030 che sarà collocato da lunedì. “Si tratterà del quarto Btp Valore mai lanciato dal Tesoro italiano, il secondo quest’anno dopo il Btp Valore a marzo 2030, la cui domanda ha superato i 18 miliardi di euro. L’imminente operazione sarà monitorata per due motivi: testare la domanda degli investitori retail, soprattutto dopo che negli ultimi mesi hanno acquistato una quantit considerevole di titoli di Stato, e valutare le sue implicazioni per l’offerta di obbligazioni pi convenzionali”, spiegano da Unicredit.

Ore 11:00 – Intesa Sanpaolo +0,2%, Equita vede utile a 2,1 miliardi

Equita Sim conferma rating buy su Intesa Sanpaolo (+0,22% a 3,582 euro) con target price di 3,80 euro, in attesa dei conti del primo trimestre che saranno diffusi nella tarda mattinata e commentati in conference a partire dalle 15. Il broker stima un utile netto di 2,097 mld (+7%), mentre sul fronte dei ricavi il margine di interesse è visto nuovamente in crescita in salita a 3,929 miliardi (+21%).

Ore 10:00 – Ftse Mib +0,23% a 33.814 punti

Da registrare il rimbalzo di Stellantis (+1,3%) dopo le perdite a doppia cifra rimediate nelle ultime due sedute. In vetta Cucinelli a +1,5% così come Stm in scia ai conti di Apple: anche se le vendite trimestrali di iPhone sono calate del 10%, il colosso di Cupertino ha annunciato un mega buyback da 110 miliardi di dollari.

Fanalino di coda Iveco -2%.

Prysmian poco mossa snobba un report di Barclays che ha avviato la copertura sul titolo con raccomandazione overweight e prezzo obiettivo a 58 euro.

Fuori dal listino principale Webuild +2% dopo la presentazione di un progetto pro bono per la ricostruzione del ponte di Baltimora.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Intesa Sanpaolo nel giorno dei conti del primo trimestre che saranno diffusi nella tarda mattinata e commentati in conference alle ore 15.

Stellantis in cerca di riscatto dopo la pioggia di vendite delle recenti sedute in scia ai conti deludenti. Intanto arrivano le immatricolazioni italiane del gruppo ad aprile sono uscite nuovamente deboli con −0,5%, in leggera controtendenza rispetto all’andamento del mercato tricolore (+7,5%). Nei primi quattro mesi del 2024 il bilancio è +3,2% (+6,1% il mercato).

Fra le raccomandazioni di Borsa, Barclays ha tagliato il target price su Stellantis da 28,50 a 24 euro, confermando il rating overweight, unendosi alla schiera di broker che ieri aveva rivisto le valutazioni sul titolo.

Barclays inoltre ha avviato la copertura su Prysmian con overweight e un prezzo obiettivo di 58 euro.

Webuild tramite la controllata americana Lane ha presentato un progetto pro bono per la ricostruzione del Francis Scott Key Bridge di Baltimora, crollato lo scorso marzo. “Come Webuild, con la nostra controllata americana Lane, siamo pronti a metterci a disposizione, per un rapido ripristino di questo ponte strategico per la mobilità dell’area”, ha scritto l’amministratore delegato Pietro Salini in una lettera inviata al Segretario di Stato per i Trasporti degli Usa, al Governatore del Maryland, al Direttore del Maryland Port Administration e all’Ambasciatore statunitense in Italia. “Parteciperemo al Virtual Industry Forum organizzato il 7 maggio dalla Maryland Transportation Authority per la ricostruzione del ponte, e siamo pronti a fornire, in questa prima fase, ogni possibile aiuto in uno spirito pro bono”.

Fra le altre trimestrali, Risanamento ha chiuso il primo trimestre con una perdita di 2,4 milioni, in miglioramento da -7,5 milioni un anno fa. Il patrimonio netto si attesta a 50,2 milioni da 52,6 mln del 31 dicembre 2023 e 34,5 mln nel primo trimestre 2023. La pfn è positiva per circa 42,2 milioni.

Preapertura

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere debole (Ftse Mib -0,03% a 33.736 punti). La Borsa italiana è stata nuovamente zavorrata da vendite su Stellantis; bene le banche guidate da Mps.

Bene invece Wall Street, al traino dei tecnologici. A mercato chiuso è poi arrivato l’annuncio di un mega buyback di Apple, pari a 110 miliardi di dollari, dopo una trimestrale che ha visto un utile leggermente migliore delle attese, nonostante un calo delle vendite di iPhone del 10%; il titolo è balzato di circa il 7% negli scambi after hours.

L’agenda macro prevede oggi un dato “clou” come i non farm payrolls americani, attesi in aprile a 243.000 nuovi posti di lavoro, con tasso di disoccupazione stabile a 3,8% e inflazione salariale a +0,3% su mese.

I future Usa trattano stamattina positivi.

A Tokyo intanto il Nikkei è rimasto chiuso oggi per festività.

Sul forex, l’euro/dollaro è poco mosso a 1,07e0; il petrolio tenta un recupero con il Brent a 83 dollari e il Wti a 79 dollari al barile.

Wall Street aveva chiuso ieri sera in netto rialzo: Dow Jones +0,85% a 38.225 punti, S&P 500 +0,91 a 5.064 punti, Nasdaq +1,51% a 15.840 punti.

Da oggi potete seguire le nostre news con gli ultimi aggiornamenti anche sul canale Telegram Finanza Report

raccomandazioni broker 18-06-2024 — 02:02

Raccomandazioni dei broker del 18 giugno 2024

Da segnalare anche oggi alcuni spunti dagli analisti

continua la lettura
Telegram Finanza Report