Mer 27 Ottobre 2021 — 19:18

Banco Bpm ribadisce il no ad acquisizione Mps



I vertici di Piazza Meda avrebbero chiarito la loro posizione in una videoconferenza con il Tesoro: solo una timida apertura allo “spezzatino”

banco bpm castagna

Banco Bpm ha ribadito il no a un’acquisizione di Mps, confermando come il banco di prova a questo punto per Rocca Salimbeni sarà l’esito degli stress test in pubblicazione il 30 luglio.

Banco Bpm-Mps, stop al Tesoro

Secondo indiscrezioni di stampa infatti il Tesoro, sempre a caccia di un partner per Mps, avrebbe sondato anche la disponibilità di Banco Bpm, dopo Unicredit, ricevendo un rifiuto.

Il dg del Mef Alessandro Rivera ne avrebbe discusso in videoconferenza con l’ad di Banco Bpm, Giuseppe Castagna (nella foto), e il presidente Massimo Tononi, secondo quanto riporta oggi il Messaggero.

Banco Bpm apre solo a spezzatino Mps

Dai vertici di Piazza Meda sarebbe arrivata solo una timida disponibilità a partecipare a un eventuale spezzatino della banca senese. Sempre secondo il giornale, in caso di bocciatura agli stress test, il Tesoro si troverà così costretto ad accelerare sul rafforzamento patrimoniale da 2,5 miliardi.

L’ipotesi di un break-up di Banca Mps potrebbe comunque essere considerata dalla stessa Unicredit, dopo le altrettanto
timide aperture da parte del ceo Andrea Orcel
– sempre a livello di rumors, evidentemente.

Mps e governo Draghi

Il Mef (al 64% di Siena) avrebbe invece prospettato a Orcel “uno sdoppiamento in due di Mps, con la nascita di una bad bank in capo a un soggetto pubblico, contenente le passività e, come avvenne con le banche venete, la possibilità di retrocedere quei crediti in bonis che dovessero deteriorarsi”, si legge nell’odierna ricostruzione del Messaggero. Anche questa ipotesi tuttavia non convincerebbe Orcel.

Il dato positivo però per Mps è che il dossier sarebbe diventato una priorità del governo Draghi.

Intanto in Borsa alle ore 9,18 le azioni Banco Bpm segnano +0.63% a 2,73 euro; Mps +0,09% a 1,155 euro.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura