Mer 08 Dicembre 2021 — 13:58

Borsa Milano oggi svetta in Europa, Sondrio guida rimbalzo delle banche



Il Ftse Mib chiude sopra 25mila punti, bene anche lo spread

borsa italiana oggi

Piazza Affari termina oggi decisamente positiva, dopo qualche incertezza nel corso della mattinata, sostenuta anche dalle banche che centrano un rimbalzo all’indomani di prese di beneficio sul settore europeo. Sul fronte macro, il Pil Usa del primo trimestre è stato confermato a +6,4% contro attese per un +6,5%, mentre i sussidi di disoccupazione sono usciti leggermente migliori delle previsioni. Si attende soprattutto l’inflazione PCE in agenda domani. Quest’ultimo dato è il riferimento della Fed sull’andamento dei prezzi e quindi potrebbe condizionare anche le future discussioni su una riduzione del piano di acquisti (tapering). Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura +1,12% a 25.056 punti, migliore d’Europa, mentre Wall Street procede sopra la parità.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 110 da 113 punti base della chiusura precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 0,93%.

Sul forex, l’euro consolida poco sotto 1,22 contro il dollaro; il petrolio è ben intonato con il Brent a 69 dollari e il Wti a 66 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: in luce Banco Bpm e Popolare Sondrio

Sulla Borsa italiana il focus resta sulle banche e i futuri piani relativi a fusioni/acquisizioni, a partire dalle manovre per un possibile matrimonio tra Bper e Popolare Sondrio, che segnano rispettivamente +1,3% e +3,1%.

In questa chiave continua il momento positivo di Banco Bpm +2,6%, bene Unicredit (+2,1%) che beneficia anche del collocamento avvenuto con successo di un bond senior preferred in dollari per 2 miliardi.

In forte recupero Stellantis +4%, brilla Cnh maglia rosa del Ftse Mib, con la casa madre Exor a sua volta in rialzo (+0,8%) nel giorno dell’assemblea.

Ricoperture su Leonardo che chiude a +2,6%, mentre è stato firmato una accordo con Maire Tecnimont (+3%) nel campo della trasformazione delle risorse naturali e chimica verde, fornendo soluzioni integrate di cyber security e per la digitalizzazione dei processi operativi.

Da parte sua Eni (+0,6%) ha siglato un accordo con Progressive Energy per accelerare ulteriormente lo sviluppo del processo di cattura e stoccaggio di anidride carbonica in Gran Bretagna.

Positiva Atlantia +0,65% in vista dell’assemblea della prossima settimana: oggi Equita e Intesa Sp confermano entrambe la raccomandazione hold con target price rispettivamente a 18 e 17,2 euro. Gli analisti sottolineano il miglioramento del traffico autostradale in alcune regioni come America Latina (su livelli pre-Covid) e Spagna, mentre resta indietro quello italiano e il traffico aeroportuale.

Deboli oggi le utilities: non fa eccezione Enel che termina in frazionale ribasso.

intesa cattolica 08-12-2021 — 10:20

Intesa Sanpaolo, ok al contratto integrativo

Accordo con i sindacati sull’armonizzazione per i dipendenti ex Ubi

continua la lettura