Mer 27 Ottobre 2021 — 18:14

Borsa italiana oggi: Cnh, Moncler, As Roma, Retelit



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi in buon rialzo, all’indomani di una seduta difficile che ha visto Piazza Affari chiudere in marcato calo (Ftse Mib -1,35% a 25.605 punti) benché in recupero dai minimi di giornata. La Borsa italiana è stata appesantita da vendite su auto (Stellantis), industriali (Cnh) e petroliferi (nel mirino di prese di beneficio); hanno invece limitato i danni alcuni finanziari, tra le banche Unicredit dopo il buy di Deutsche Bank, ma anche Banco Bpm.

L’andamento altalenante di questa settimana trova spiegazione nei rinnovati timori legati all’inflazione e alla possibile reazione delle banche centrali.

Sul fronte politico invece il Congresso americano ha fatto progressi su un potenziale accordo per superare il tetto del debito, circostanza che ha permesso ieri a Wall Street di recuperare con uno sprint finale le perdite della prima parte della seduta.

Fra i dati macro, da segnalare oggi le minute Bce e negli Stati Uniti le richieste di sussidio.

I future Usa intanto trattano questa mattina in rialzo.

A Tokyo il Nikkei ha chiuso con un +0,54% a 27.678 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro tratta poco mosso a 1,1550; il petrolio consolida con il Brent a 81 dollari e il Wti a 77 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in rimonta: Dow Jones +0,30%% a 34.416 punti, S&P 500 +0,41% a 4.363 punti, Nasdaq +0,47% a 14.501 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, in scia alla chiusura positiva di Wall Street, il rimbalzo potrebbe premiare i titoli più esposti al mercato americano come Cnh Industrial (ieri -3,8%), mentre Stm potrebbe approfittare del recupero dei tecnologici.

Fra le raccomandazioni dei broker, gli analisti di Rbc hanno alzato il target price su Moncler da 57 a 60 euro, confermando il giudizio sector perform.

Barclays ha rivisto il prezzo obiettivo su Buzzi Unicem da 26 a 23 euro, confermando il rating equal weight.

As Roma ha comunicato ieri a mercato chiuso che l’ad Guido Fienga e la società hanno consensualmente deciso di risolvere gli incarichi detenuti dal manager come amministratore delegato, componente del consiglio di amministrazione e del comitato esecutivo della società. Il cda ha cooptato Pietro Berardi quale componente del consiglio di amministrazione e del comitato esecutivo della società, con effetto immediato, nominandolo quale corporate ceo e direttore generale della società a partire al più tardi dal primo gennaio 2022. Berardi, 47 anni, proviene dall’automotive, dove ha lavorato per oltre 15 anni negli Stati Uniti sia per Fiat Chrysler sia per Nissan. All’inizio del 2020 era stato nominato presidente e ceo di Pirelli in Nord America.

Da segnalare che l’opa del fondo Asterion su Retelit si è chiusa con successo. Il veicolo Marbles al termine dell’offerta e con ulteriori acquisti sul mercato, è arrivato a detenere il 94,99% di Retelit. Ora, annuncia una nota, si aprirà la procedura di Sell-Out sulle azioni residue pari al 5,009% del capitale. Per il gruppo delle tlc si profila il delisting.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura