Mer 28 Settembre 2022 — 01:24

Unipol e UnipolSai, Carlo Cimbri candidato presidente



Nella controllante Unipol non sarebbe previsto nessun amministratore delegato, e alcune deleghe operative potrebbero essere affidate al dg Laterza

UNIPOL CIMBRI

Pubblicate le liste Unipol per il rinnovo dei vertici: Carlo Cimbri è il candidato presidente sia di Unipol sia di Unipolsai, con la carica di amministratore delegato prevista solo per la controllata assicurativa, ruolo che dovrebbe essere ricoperto dall’attuale direttore generale Matteo Laterza.

E’ quanto si evince dalla pubblicazione delle liste dei candidati per il rinnovo dei consigli di amministrazione delle due società per il triennio 2022-24, rese note nella serata di ieri.

Esce di scena dunque Pierluigi Stefanini, attuale presidente del gruppo finanziario che fa capo alle Cooperative.

L’attuale ad Carlo Cimbri diverrebbe presidente. Secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore, in Unipol non sarebbe previsto nessun amministratore delegato, e alcune deleghe operative potrebbero essere affidate sempre a Laterza.

Per Unipol il patto delle Coop azioniste ha proposto una lista guidata da Carlo Cimbri e composta da Mario Cifiello, Ernesto Dalle Rive, Roberto Pittalis, Daniele Ferré, Gianmaria Balducci, Carlo Zini, Paolo Fumagalli, Roberta Datteri, Patrizia De Luise, Claudia Merlino, Annamaria Trovò, Daniela Becchini, Cristina De Benetti, Massimo Masotti.

Per Unipolsai la lista di Unipol, che ha il 61%, vede sempre Cimbri come capolista seguito da Matteo Laterza al secondo posto. Gli altri candidati sono Jean Francois Mossino, Milo Pacchioni, Mara Caverni, Giusella Finocchiaro, Rossella Locatelli, Maria Paola Merloni, Daniela Preite, Elisabetta Righini, Bernabò Bocca, Stefano Caselli, Paolo Peveraro, Antonio Rizzi e Fabio Cerchiai.

In Borsa alle ore 10 36 le azioni Unipol segnano -0,2% a 5,06 euro; Unipolsai-0,23% a 2,65 euro, limitando i danni in una mattinata marcatamente negativa per Piazza Affari.

tim cvc 27-09-2022 — 11:02

Tim, un ruolo per l’accoppiata Berlusconi Xavier Niel?

Spunta un’ipotesi che poggia sul nuovo sodalizio italo-francese e sulla netta vittoria del centrodestra alle elezioni. Mfe smentisce “raccordi con Iliad e Tim”

continua la lettura