Gio 21 Novembre 2019 — 02:56

Unicredit colloca bond senior per 1,25 miliardi, forte la domanda



Emissione a 6 anni, buona la domanda che si attesta a 4,75 miliardi

unicredit tassi negativi

Anche Unicredit torna sul al mercato obbligazionario, con un bond senior per 1,25 miliardi, approfittando della finestra di relativa calma per la carta italiana, nonché della fame di rendimenti confermata dalle dichiarazioni accomodanti odierne della presidente della Bce Mario Draghi, che preannunciano un contesto di tassi bassi ancora per un lungo periodo.

Unicredit, forte domanda per il nuovo bond senior

Il bond senior, durata 6 anni, con scadenza giugno 2025, ha riscontrato infatti una buona domanda per 4,75 miliardi da parte degli investitori istituzionali cui era rivolta l’emissione.

Per quanto riguarda il rendimento, il prestito obbligazionario di Unicredit riconoscerà ai sottoscrittori uno spread di 155 punti base sopra il tasso midswap contro i 185-190 dell’indicazione iniziale.

In campo per l’operazione Unicredit Bank come sole bookrunner oltre a Abb Amro, Barclays, Bbbva, Commerzbank, Natixis e la stessa UniCredit come joint lead manager. Rating atteso Baa1 di Moody’s e BBB da S&P e Fitch.

Venerdì scorso era stato il Banco Bpm a collocare un bond senior a 5 anni, mentre giovedì Ubi Banca aveva piazzato un bond senior non preferred con uguale scadenza.

In Borsa intanto le azioni Unicredit alle ore 15,38 segnano +1,92% a 10,298 euro, con le banche che pur con qualche esitazione hanno preso a correre dopo le indicazioni di Draghi, allineandosi in parte all’andamento del Ftse Mib.

intesa sanpaolo nexi 20-11-2019 — 10:39

Intesa Sanpaolo e Nexi trattano maxi alleanza nel settore dei pagamenti

La banca guidata da Carlo Messina sarebbe pronta a conferire la propria divisione acquiring al gruppo specializzato nei pagamenti digitali, di cui diverrebbe un azionista di riferimento al 30-40%

continua la lettura