Mer 27 Ottobre 2021 — 18:03

Bper taglia i costi e corre in Borsa



In arrivo 1.700 uscite, “assaggio” del piano industriale 2022-2024

bper uscite

Azioni Bper molto ben intonate oggi in Borsa sulle attese di un taglio dei costi grazie a un piano di ricambio generazionale che prevede 1.700 uscite. La strategia comunicata ieri sera a mercato chiuso viene anche considerata un “assaggio” del piano industriale 2022-2024 in fase di definizione.

La prospettiva di esuberi a Bper verrà ora naturalmente esaminata anche dai sindacati, mentre la banca modenese si è detta pronta ad aprire il confronto in tempi rapidi.

Il cda di Bper Banca guidato da Piero Luigi Montani “ha deliberato l’avvio di un percorso volto a dare attuazione ad un ricambio generazionale e professionale, congiuntamente a una riduzione della forza lavoro del Gruppo, nell’ambito delle linee guida che caratterizzeranno il futuro Piano industriale 2022-2024 attualmente in fase di definizione”, si legge nel comunicato dell’istituto.

Bper precisa che le uscite dei dipendenti, “da attuarsi entro il 2024 anche tramite il ricorso al Fondo di Solidarietà, consentiranno di ottimizzare la forza lavoro riducendo in modo strutturale gli oneri del personale. L’ottimizzazione degli organici 1 prevede da un lato l’uscita di circa 1.700 risorse e dall’altro un piano di ingressi”.

“La manovra, il cui costo è previsto essere spesato nel Bilancio dell’esercizio 2021, verrà attuata previo espletamento della procedura sindacale di settore e nel rispetto delle normative vigenti”.

In Borsa alle ore 11,28 le azioni Bper segnano +2,54% a 1.835 euro contro il -0,14% del Ftse Mib, mentre il Ftse Italia Banche avanza di un +0,4%.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura