Ven 27 Maggio 2022 — 15:08

Borsa Milano oggi torna nel mirino delle vendite con Stellantis, banche miste



Torna l’incertezza sulla variante Omicron e l’efficacia dei vaccini, la Fed teme anche un impatto sull’inflazione

Borsa palazzo mezzanotte

Piazza Affari oggi torna nel mirino delle vendite, assieme alle altre Borse mondiali, sui timori legati alla nuova variante Covid ribattezzata Omicron. Le incognite riguardano essenzialmente l’efficacia dei vaccini (sono in corso i test delle case produttrici) e il potenziale impatto delle nuove restrizioni dei governi, a partire dai viaggi. Il ceo di Moderna Stephane Bancel ha dichiarato al Financial Times che i vaccini esistenti potrebbero essere meno efficaci contro la nuova variante. Il manager in un’altra intervista alla Cnbc ha spiegato che potrebbero volerci mesi per sviluppare un vaccino specifico per la nuova variante. A ciò si aggiunge l’allarme del presidente della Fed Jerome Powell, che in discorso preparato per la sua deposizione odierna al Senato ha spiegato che la nuova variante pone “rischi al ribasso per l’occupazione e l’attività economica”, ma complica ulteriormente anche le prospettive di inflazione. Powell, nonostante le incertezze, ha accennato però alla possibilità di accelerare il tapering e quindi la stretta monetaria. Sulla Borsa di Milano oggi il Ftse Mib segna in chiusura -0,87% a 25.814 punti, in linea con il resto d’Europa, mentre Wall Street procede in deciso calo.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 132 da 130 punti base della  chiusura precedente, mentre il rendimento del titolo italiano si attesta a 0,97%.

Sul forex, l’euro dopo un iniziale rialzo consolida a 1,1290 contro il dollaro; il petrolio cede terreno con il Brent a 70 dollari e il Wti a 65 dollari al barile.

Borsa Milano oggi: riparte Diasorin

Sulla Borsa italiana in relazione alla nuova emergenza virus ripartono gli acquisti su Diasorin, con il produttore di test anti-Covid che segna +2%.

Pesante invece Stellantis che cede quasi il 3% a 15 euro.

Petroliferi in rosso in scia ai nuovi ribassi del greggio: Eni -1,3%, Tenaris -2,9%, Saipem -1,8% nonostante una nuova commessa Epc in Arabia Saudita.

Miste le banche, con Unicredit a +1,1%, in decisa rimonta dai minimi della mattinata e sorretta dalle aspettative per il nuovo piano industriale (9 dicembre), Intesa Sanpaolo -1,3%, Banco Bpm poco sotto la parità, Mps -2,8%, fra le altre.

Fra le raccomandazioni dei broker, Jp Morgan ha alzato il target price su Campari (-1,6%) da 14 a 16 euro, confermando il giudizio overweight.

Ancora realizzi su Telecom (-2,3%) in attesa di sviluppi sul dossier Kkr fra contrastanti rumors di stampa.

autogrill aumento di capitale 27-05-2022 — 09:37

Fusione Autogrill Dufry, le banche accelerano sull’operazione

Nuovi rumors, l’obiettivo è creare il leader europeo del settore. Il titolo avanza a Piazza Affari

continua la lettura