Lun 08 Agosto 2022 — 03:30

Prestito: che cos’è e come ottenerlo



Lo scopo è quello di trovare il finanziamento giusto. Per fare ciò è importante saper calcolare un prestito o per lo meno trovare qualcuno o qualcosa che lo faccia in maniera corretta e sicura

prestito

Da qualche anno a questa parte sembra ormai non essere più una novità per gli italiani richiedere un prestito. Infatti, soprattutto per tutto ciò che riguarda la vita quotidiana, sono sempre di più le richieste per ottenere prestiti atti a finanziare sfizi o bisogni primari come la casa, l’auto o altri beni. Però, proprio per via delle numerose richieste, come molte banche e finanziare si adoperano per soddisfare i bisogni della loro clientela offrendo prestiti, allo stesso tempo molte sono le spiacevoli situazioni in cui è probabile incappare. Ecco perché, onde evitare spiacevoli truffe o perdite di denaro, è importante informarsi preventivamente su cos’è un prestito, come richiederlo
e soprattutto come calcolareprestito, di modo che ci si possa preparare al meglio su cosa ci aspetta e per orientarsi preventivamente nella scelta del prestito migliore secondo le esigenze del caso.

Le proposte di finanziamento messe a disposizione dalle varie finanziare sono molteplici e, nella stragrande maggioranza dei casi, proprio queste si articolano tenendo conto delle caratteristiche individuali del richiedente e del disegno del finanziamento. Ecco spiegato il motivo per cui risolvere i quesiti appena esposti nel paragrafo precedente risulta fondamentale per richiedere un prestito in sicurezza, trovando anche la soluzione più adatta e consona alle proprie necessità e propositi. Lo scopo è quello di trovare il finanziamento giusto. Per fare ciò è importante saper calcolare un prestito o per lo meno trovare qualcuno o qualcosa che lo faccia in maniera corretta e sicura.

Ottenere un finanziamento: gli step da seguire

Innanzitutto, sebbene possa sembrare scontato, bisogna tenere in conto che per richiedere e, di conseguenza, ottenere un finanziamento è necessario avere tra i diciotto e i settant’anni d’età. È per legge difatti obbligatorio che l’individuo richiedente un prestito abbia compiuto almeno la maggiore età, ma è al contempo necessario, in certi casi, avere un’età inferiore ai 70 anni. Tuttavia ricordiamo che esistono anche prestiti indicati per qualsiasi categoria e può capitare che alcune filiali mettano a disposizione finanziamenti appositi anche per gli ultra settantenni. Certamente però se si è in età compresa tra i diciotto e i settanta si può aver accesso a tutte le categorie.

Il secondo passo che bisogna seguire è stabilire il fine (finalità) del prestito: un requisito fondamentale richiesto dalle finanziarie almeno nove volte su dieci è infatti la finalità. Questo accade perché esistono tipologie specifiche di finanziamenti in cui non è in alcun modo richiesto specificarne la motivazione e altre in cui è inevitabile se si vuole usufruire di condizioni vantaggiose messe in conto dalle finanziare. È ciò che accade, ad esempio, in un prestito casa. Un prestito può essere infatti accettato in caso di spese accessorie come la ristrutturazione, l’acquisto dell’arredo, la manutenzione o per l’acquisto della casa stessa, di un’auto o, addirittura anche, per spese mediche. Tra questi rientra anche il cosiddetto prestito personale. Un prestito personale non richiede che la finalità sia specificata almeno che questo stesso prestito non sia finalizzato ad un acquisto specifico e particolare.

Ma ecco che arriva il terzo step: essere affidabili davanti agli occhi dei creditori: questo è l’unico aspetto che condiziona l’esito di qualsiasi richiesta di finanziamento. Prima che la richiesta del prestito vada a buon fine, gli istituti finanziari mettono in atto molteplici strategie. Una di queste strategie comprende la consulenza di una banca dati messa a disposizione dalla CRIF e con questa effettuano il cosiddetto ‘’Credit Scoring’’. È infatti lo stesso Credit Scoring che permette di analizzare innanzitutto i dati e i documenti del richiedente e di conseguenza valutare i rischi.

Conclusioni: richiedere un prestito è facile ma solo con i requisiti giusti

Una volta scelta la tipologia di finanziamento che si è pronti a richiedere è allora opportuno ricordarsi i requisiti cardinali e cercare di mantenerli. Questi sono in breve: l’età, la dimostrazione valida di un reddito conforme all’importo del prestito, possedere un conto bancario con cui è possibile saldare e ricevere lo stesso prestito e di essere in possesso di una cittadinanza italiana. Solo con questi requisiti è possibile fare uso di alcune offerte disponibili per ottenere un prestito, confrontandole e trovando quella che fa al caso proprio oppure calcolandone il proprio.

 

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura