Lun 25 Maggio 2020 — 17:50

Vittoria Assicurazioni fa shopping di immobili per 400 milioni



Nell’operazione concepita e strutturata da Morning Capital, full service provider immobiliare, coinvolti anche Kryalos Sgr, Ubi Banca e Banco Bpm

vittoria assicurazioni immobili

Maxi transazione nel comparto immobiliare. Morning Capital ha gestito l’operazione di compravendita di due portafogli di immobili tra Vittoria Assicurazioni, York Capital Management e Stoneweg.

Vittoria Assicurazioni compra immobili

Grazie a quest’operazione, del valore commerciale complessivo di oltre 400 milioni di euro, Vittoria Assicurazioni ha acquisito dai due investitori internazionali due immobili localizzati a Roma e Monza e la quota di controllo del fondo Pegasus (gestito da Kryalos Sgr Spa), proprietario del Quinto Palazzo dell’Eni, immobile negli annali della storia dell’architettura, progetto dello studio Gabetti-Isola, assicurandosi un portafoglio core-plus a reddito.

L’edificio ospita la divisione E&P dell’Eni. Contemporaneamente, York Capital Management e Stoneweg acquistano da Vittoria Assicurazioni quattro iniziative immobiliari, dando vita a un progetto di sviluppo e trading in joint venture con la compagnia assicurativa.

Morning Capital ha concepito e strutturato l’opportunità tramite il proprio team di Deal origination & Transaction, in un processo che ha coinvolto e coinvolgerà i servizi dell’intera filiera della società.

eni quinto palazzo

Il Quinto palazzo degli uffici Eni a San Donato Milanese

Il ruolo delle banche

Kryalos Sgr Spa, gestore del Fondo di Investimento Alternativo (FIA) immobiliare di tipo chiuso denominato Pegasus, ha preso parte al deal per quanto di propria competenza in riferimento al rifinanziamento del Fondo ed alla contestuale cessione del 51% delle quote del fondo da York Capital Management e Stoneweg a Vittoria Assicurazioni.

Ubi Banca in qualità di financial advisor ha assistito York Capital Management e Stoneweg nella cessione delle quote a Vittoria Assicurazioni.

L’operazione è stata finanziata per un importo pari a 176,5 milioni di euro da un pool di banche composte da Ubi Banca, in qualità di Mandated Lead Arranger e da Banco Bpm in qualità di Mandated Lead Arranger.

Chiomenti ha assistito in qualità di advisor legale la Compagnia assicurativa, lo studio legale Rccd ha rappresentato i fondi esteri, lo studio legale Greenberg Traurig Santa Maria i veicoli, gli studi legali DLA Piper e Legance gli istituti di credito, mentre lo Studio Legale e Tributario Di Tanno e Associati ha assistito Kryalos Sgr.

Unicredit intesa ubi 25-05-2020 — 08:33

Unicredit, ammessa da antitrust all’istruttoria Intesa-Ubi

Una mossa che secondo alcuni osservatori sarebbe arrivata a sorpresa, e che in ogni caso contribuisce a mettere in bilico l’offerta di Intesa Sanpaolo. Intanto i tempi si allungano

continua la lettura