Gio 21 Novembre 2019 — 02:57

Unicredit lancia un altro bond senior, stavolta non preferred



Seconda emissione in 8 giorni per il colosso bancario, che approfitta della finestra relativamente tranquilla per l’obbligazionario italiano

Unicredit piano

(Articolo aggiornato alle ore 13,40) – Seconda emissione in 8 giorni per Unicredit, che approfitta della finestra relativamente tranquilla per l’obbligazionario italiano. Infatti Unicredit ha lanciato oggi un bond senior non preferred da 750 milioni, di tipo callable, dopo il bond senior per 1,25 miliardi collocato il 18 giugno.

Il nuovo bond “cuscinetto” (come sono stati definiti i non preferred) ha durata 6 anni, con scadenza il 3 luglio 2025; l’emittente non potrà riacquistare i titoli nei primi cinque anni.

La domanda ha superato 2,2 miliardi di euro.

Il rendimento si attesta a 190 punti base sul tasso mid-swap, confrontandosi con le prime indicazioni in area 215 punti poi riviste in area 200 punti.

Il titolo paga una cedola fissa dell’1,625% durante i primi 5 anni e ha un prezzo di emissione del 99,719%. L’obbligazione prevede la possibilità di una sola call opzionale da parte dell’emittente al quinto anno. Dopo 5
anni, se l’obbligazione non verrà richiamata, le cedole per i periodi successivi fino alla scadenza verranno fissate sulla base dell’Euribor a 3 mesi più lo spread iniziale di 190 punti base.

Incaricato per l’emissione un pool di banche composto da Deutsche Bank, Unicredit Bank Ag, Morgan Stanley, Santander e SocGen.

Rating atteso Baa3 da Moody’s e BBB- da S&P e Fitch.

In Borsa alle ore 13,39 le azioni Unicredit segnano +2,42% a 10,516 euro.

intesa sanpaolo nexi 20-11-2019 — 10:39

Intesa Sanpaolo e Nexi trattano maxi alleanza nel settore dei pagamenti

La banca guidata da Carlo Messina sarebbe pronta a conferire la propria divisione acquiring al gruppo specializzato nei pagamenti digitali, di cui diverrebbe un azionista di riferimento al 30-40%

continua la lettura