Dom 24 Marzo 2019 — 21:00

Unicredit “firma” il rilancio del Pandoro Melegatti



Accordo con la nuova proprietà per il “sostegno finanziario e consulenziale” del marchio dolciario veronese

Unicredit ha siglato un accordo con Melegatti 1894
per il “sostegno finanziario e consulenziale atto a rilanciare il prestigioso brand italiano”.

E’ quanto si legge in una nota del gruppo guidato da Jean Pierre Mustier, a proposito del gruppo dolciario di Verona, famoso soprattutto per il Pandoro, finito al centro di vicissitudini finanziarie e riaperto da una nuova proprietà.

L’accordo di finanziamento, “attraverso delle linee di credito a medio-lungo termine, andrà a
sostenere il piano di sviluppo dell’azienda e rilanciare il marchio storico dell’industria dolciaria
italiana”.

“Il nostro investimento si è
concentrato sull’acquisizione di un brand e di opifici che hanno contribuito a diffondere in Italia e
nel mondo la qualità del Made in Italy, ha commentato Roberto Spezzapria, vicepresidente Melegatti 1894 S.p.A. “Siamo felici per aver riaperto la Melegatti, riassicurato un futuro ai lavoratori e al territorio e garantito il ritorno dei famosi prodotti dolciari sulle tavole dei consumatori”.

Per Unicredit la valenza di questa operazione “non è solo economica, ma ben più ampia”, ha spiegato Sebastiano Musso, Regional Manager Nord Est UniCredit. “Supportando la nuova proprietà di Melegatti nell’azione di rilancio di questo storico marchio, fortemente legato al territorio veronese e di assoluto prestigio nel mondo della pasticceria italiana, UniCredit intende infatti confermare, concretamente, il proprio impegno a sostegno del Made in Italy”.

carige news 22-03-2019 — 09:52

Carige: countdown per le offerte. Closing su Creditis, rilancio per Cesare Ponti

Entro il 28 marzo si chiude per la cessione della società di credito al consumo mentre per la metà di aprile sono attese le offerte per l’aggregazione. Intanto primi passi concreti per il rilancio della società di gestione del risparmio con una nuova filiale a Genova

continua la lettura