Sab 05 Dicembre 2020 — 16:30

Unicredit cede crediti Utp a Illimity, Intesa Sanpaolo Npl a Banca Ifis



Proseguono le pulizie di bilancio in un momento cruciale per le banche italiane alle prese con il potenziale impatto del Covid-19

unicredit intesa sanpaolo npl

Unicredit e Intesa Sanpaolo hanno ceduto oggi portafogli di Utp e Npl rispettivamente a Illimity Bank e Banca Ifis, proseguendo le pulizie di bilancio in un momento cruciale per le banche italiane alle prese con il potenziale impatto del Covid-19 sui propri bilanci.

Unicredit cede crediti Utp a Illimity

La prima operazione, annunciata in mattinata, ha visto Unicredit cedere pro-soluto a Illimity un portafoglio di crediti unlikely to pay (inadempienze probabili) derivanti da contratti verso clientela del segmento piccole e medie imprese italiane per 153 milioni.

Questa acquisizione, spiega Illimity in una nota, rappresenta la seconda tranche di una operazione complessiva pari a 600 milioni di euro di valore nominale lordo in fase di perfezionamento progressivo (dopo una prima tranche conclusa a fine ottobre pari a 81 milioni di euro) e composto prevalentemente da crediti classificati a Utp con un taglio medio di circa 1,3 milioni di euro verso circa 450 controparti unicamente corporate (afferenti al segmento delle Pmi italiane) e attive in diversi settori tra cui principalmente food & beverage, energy & utilities, real estate e costruzioni.

A conclusione di questa operazione, il valore lordo complessivo dei crediti distressed acquistati da Illimity salirà a 7,7 miliardi di euro, di cui 1,7 miliardi relativi a posizioni Utp.

Intesa Sanpaolo, portafoglio di Npl a Banca Ifis

Banca Ifis ha invece finalizzato con il Gruppo Intesa Sanpaolo un’operazione di acquisto di crediti deteriorati unsecured per complessivi 553 milioni di euro di valore nominale. Il portafoglio è composto da circa 65 mila crediti vantati verso debitori appartenenti al segmento consumer e, nello specifico, derivanti prevalentemente da contratti di prestito personale (90%), prestito auto e prestito finalizzato (10%). “Grazie a questa nuova e importante operazione, Banca Ifis raggiunge i 2,2 miliardi di euro in termini di acquisti complessivi di crediti non performing da inizio anno”, sottolinea in una nota Katia Mariotti, responsabile Direzione Centrale Npl di Banca Ifis.

In Borsa a metà pomeriggio le “big” Unicredit e Intesa Sp consolidano con ribassi di circa 1 punto percentuale, Banca Ifis +2,5%, azioni Illimity a +1,5% nel giorno in cui sono stati diffusi anche conti positivi dei primi 9 mesi dell’anno.

mps piano esuberi 04-12-2020 — 11:12

Mps, nel piano industriale almeno 3.000 esuberi

Le indiscrezioni fanno seguito alla nota con cui la banca ha convocato per il prossimo 17 dicembre un cda per delineare il nuovo piano strategico

continua la lettura