Sab 23 Gennaio 2021 — 23:44

Ubi Banca, cda valuterà ops con “serenità”



L’istituto difende l’independenza dei consiglieri. Fumata grigia dei soci bresciani

Ubi banca fondi

Il cda di Ubi Banca esprimerà le proprie valutazioni sull’ops lanciata da Intesa Sanpaolo “in conformità con le previsioni del Testo Unico in materia di intermediazione finanziaria, con assoluta serenità ed indipendenza di giudizio, su basi fattuali e nel pieno rispetto della regole di mercato”. Lo scrive Ubi in una nota nella quale esprime la posizione della banca su notizie relative ai requisiti di alcuni consiglieri del cda.

Ubi Banca, cda pronto a valutare ops

Le notizie circolate su alcuni organi di stampa relative all’esposto dell’Associazione Azionisti Ubi circa i requisiti di alcuni consiglieri del cda di Ubi sono “errate e fuorvianti”, afferma Ubi, secondo cui la diffusione “rappresenta un fatto grave ed insidioso, specie alla luce della tempistica con cui sono state pubblicate che si colloca in prossimità della seduta in cui il consiglio è chiamato ad esprimere le proprie valutazioni sull’Ops promossa da Intesa Sanpaolo”.

“Ubi Banca – prosegue la nota – si riserva di assumere tutte le iniziative utili e/o opportune al fine di tutelare i propri interessi e di perseguire, nelle sedi appropriate, gli autori di tali fuorvianti affermazioni”.

Il cda si dovrebbe riunire domani o venerdì, mentre l’offerta scatta lunedì prossimo.

Soci bresciani

Intanto la riunione dei soci bresciani di Ubi, svoltasi ieri per una valutazione dell’ops, sarebbe stata solo interlocutoria, in attesa anche del cda di Ubi.

Il patto bresciano raduna l’8% del capitale e un eventuale giudizio negativo andrebbe a compattare un fronte del no che vede schierati già il Car e il Patto dei Mille che raggruppano assieme il 20%. Ai soci storici si aggiunge l’asset manager Parvus considerato ago della bilancia con il suo 8%, oltre ovviamente ai fondi e alla platea dei piccoli azionisti.

Intesa Sanpaolo punta a un’adesione del 50% + 1 azione mentre servirebbe il 66,67% per avere certezza di superare lo scoglio dell’assemblea straordinaria e mandare in porto una fusione per incorporazione di Ubi.

In Borsa oggi alle ore 15,55 azioni Ubi in calo dello 0,55% a 2,894 euro, Intesa Sanpaolo -0,45% a 1,696 euro.

mps bce 22-01-2021 — 10:48

Mps, spunta l’ipotesi dell’aumento di capitale “a rate”

Un bond subordinato e due tranche successive in capitale: l’operazione consentirebbe al Tesoro maggiore flessibilità rispetto ai nodi degli aiuti di Stato e della riprivatizzazione

continua la lettura