Mer 30 Novembre 2022 — 01:34

Tim, rumors su primi intoppi a opa Cdp



I colloqui con il governo non sarebbero ancora partiti per le perplessità dell’ad della Cassa, Scannapieco

Telecom (Tim) consolida oggi in Borsa dopo i rialzi dei giorni scorsi innescati dalla possibile opa targata Cdp, e ieri dalle indicazioni del ceo Pietro Labriola a margine dei risultati.

A far scattare gli ordini in vendita contribuisce il taglio al target price, da 0,24 a 0,20 euro da parte di Jp Morgan che soppesa, dopo la presentazione dei conti del terzo trimestre e lo stralcio delle imposte differite dal bilancio, “la rimozione del beneficio fiscale sul ‘net present value’ (il valore dei flussi di cassa, ndr) e l’impatto negativo del cambio real brasiliano/euro”.

Per il cosiddetto progetto Minerva caro al governo Meloni, che prevede appunto l’opa di Cdp sull’intera Tim, sarebbero intanto spuntati i primi intoppi.

Già questa settimana il sottosegretario Alessio Butti doveva incontrare prima la Cdp e poi i francesi di Vivendi per esporre il piano. Ma i colloqui si sono fermati sul nascere, standi a quanto scrive Repubblica, che cita fonti governative, perché l’ad di Cdp Dario Scannapieco avrebbe riferito che la Cassa non può lanciare un’opa su Tim.

Di qui, sempre secondo la ricostruzione di stampa, lo stallo e la conseguente irritazione da parte di Butti e del Mise, che ha anch’esso voce in capitolo nella partita.

Per uscire dallo stallo, indicano i rumors, alcuni banchieri starebbero lavorando all’ipotesi che a lanciare un’opa parziale non sia la Cassa ma un fondo infrastrutturale (stile Kkr)
attraverso un veicolo a cui Cdp e Vivendi conferiscano il loro 34% di Tim (24% i francesi, circa il 10% la Cassa) e poi si proceda tutti insieme allo spacchettamento della società telefonica.

In borsa alle ore 10,43 le azioni Telecom Italia segnano -3,87% a 0,2359 euro.

Borsa italiana oggi 29-11-2022 — 04:01

Borsa Milano oggi incerta, bene assicurativi, Erg positiva al debutto sul Ftse Mib

Azionario in cerca di una direzione dopo un avvio di settimana negativo e mentre si attendono soprattutto le prossime mosse delle banche centrali

continua la lettura