Ven 24 Maggio 2019 — 10:09

Tim, in arrivo un cda sulla governance



La tregua armata tra Vivendi e fondo Elliott potrebbe essere risolta con l’integrazione tra Telecom e Open Fiber. Sul tavolo anche il dossier Persidera

telecom tim news

La tregua armata in Tim tra Vivendi e fondo Elliott potrebbe sfociare a breve in un cda sulla governance. Il presidente Fulvio Conti punterebbe a fissare la riunione lunedì 6 maggio. Sarebbe il primo cda dallo scorso 14 marzo, mentre un consiglio straordinario era stato annullato alla vigilia dell’assemblea in cui appunto era scattata la tregua. Intanto in Borsa le azioni Telecom sono precipitate nelle ultime settimane fin sotto i 49 centesimi, mancando il rally che ha visto finora protagonisti quest’anno gli indici milanesi.

Ai primi di aprile era circolata anche la voce di una partenza dello stesso Fulvio Conti, poi smentita seccamente dallo stesso presidente.

La riunione del cda di Tim, secondo quanto scrive oggi Il Messaggero, avrà all’ordine del giorno alcune informative sullo stato di avanzamento di singole operazioni (come l’avanzamento della trattativa su Persidera) ma dovrebbe essere incentrata sulla possibile soluzione allo spinoso nodo della governance che vede contrapposti da un anno i francesi di Vivendi e il fondo attivista americano guidato da Paul Singer.

Sullo sfondo, sottolinea però il quotidiano, c’è l’integrazione fra Open Fiber, controllata alla pari da Cdp e Enel, con la rete di Tim che è l’obiettivo per il quale la Cassa Depositi e Prestiti ha investito circa 1,1 miliardi acquistando il 9,89% di Tim.

L’operazione potrebbe vedere confluire Open Fiber in Tim: la Cdp entrerebbe in cda e ne scaturirebbe il riassetto capace di rappacificare Vivendi (che è al 24%) e Elliott (9,55%).

Fra i temi sul tavolo del board anche il dossier Persidera, con F2i che tratta sull’acquisto del 70% della società dei mux posseduto da Telecom, per cui si ipotizza un prezzo intorno ai 250 milioni, mentre il restante 30% fa capo a Gedi.

Intanto in Borsa le azioni Telecom tentano un recupero. Alle ore 10,09 il titolo avanza dello 0,88% a 0,4926 euro.

carige news 23-05-2019 — 12:50

Carige in liquidazione come le banche venete? Gli azionisti tremano

Lo Stato interverrebbe comunque, ma gli azionisti sarebbero azzerati. La Bce continua a puntare sulla soluzione privata

continua la lettura