Finanzareport.it | Tim, il ceo Labriola "a rapporto" da Vivendi a Parigi - Finanza Report

Mar 18 Giugno 2024 — 18:14

Tim, il ceo Labriola “a rapporto” da Vivendi a Parigi



Il confronto sarebbe servito a verificare quali sono le possibili alternative per mettere in sicurezza il gruppo telefonico in assenza di operazioni straordinarie

tim labriola

Emerge un retroscena sul braccio di ferro in corso tra il cda Tim guidato da Pietro Labriola e Vivendi, primo socio della compagnia telefonica con circa il 24%.

Si sarebbe Infatti svolto a Parigi un vertice tra il ceo di Tim Labriola e Vivendi per chiarire le rispettive posizioni, dopo il no dei soci francesi alla vendita della rete e la sfiducia al board da parte del ceo della media company, Arnaud de Puyfontaine.

Il confronto, secondo quanto riporta oggi il Corriere della Sera, sarebbe servito a verificare quali sono le possibili alternative per mettere in sicurezza il gruppo telefonico in assenza di operazioni straordinarie.

Alcuni analisti hanno indicato la possibilità di un aumento di capitale.

fascia dimagrante

Labriola ha incentrato il suo piano puntando tutto sullo scorporo e la vendita della rete, ma Vivendi ha detto chiaramente che le offerte di Kkr (21 miliardi) e Cdp-Macquarie (19,3 miliardi) sono inadeguate, alzando il tiro sul consiglio di Tim che avrebbe dovuto respingere subito le proposte invece di sollecitare un rilancio. Il 4 maggio il board si riunirà per decidere cosa fare. Le offerte saranno molto probabilmente respinte e a quel punto immaginare un percorso alternativo diventa indispensabile.

De Puyfontaine ha già detto che serve aprire “un nuovo capitolo”, mettendo in discussione anche il ruolo di Labriola, senza però indicare la strada per risollevare Tim e valorizzare l’infrastruttura, mentre le ipotesi di delisting al momento restano ancora sulla carta. I contatti con il governo sul riassetto del gruppo telefonico e il piano per la rete nazionale starebbero proseguendo.

Il manager, scrive il giornale di via Solferino, sarebbe volato a Parigi per capire le intenzioni dei soci francesi.

Il manager secondo recenti voci di mercato non sarebbe intenzionato a rassegnare le dimissioni, per cui restano in piedi le ipotesi di una mozione di sfiducia e l’azzeramento del board.

In Borsa il titolo cede terreno per la sesta seduta di fila: alle ore 11:03 le azioni Telecom Italia segnano -0,35% a 0,2587 euro.

raccomandazioni broker 18-06-2024 — 02:02

Raccomandazioni dei broker del 18 giugno 2024

Da segnalare anche oggi alcuni spunti dagli analisti

continua la lettura
Telegram Finanza Report