Mer 28 Settembre 2022 — 01:28

Stmicroelectronics (Stm) raddoppia investimenti e punta su Agrate Brianza



Risultati 2021 battono le attese. La guidance 2022 prevede ora ricavi compresi tra 14,8 e 15,3 miliardi di dollari

target price stmicroelectronics

Stmicroelectronics (Stm) positiva in Borsa dopo i risultati 2021 migliori delle attese e la guidance 2022 diffusa in preapertura al mercato.

Stm, risultati 2021 e guidance 2022

Il colosso italo-francese dei semiconduttori per far fronte alla carenza globale di chip punta raddoppiare gli investimenti quest’anno, e presto dovrebbe aprire i battenti il nuovo stabilimento di Agrate Brianza (R3), in grado di produrre, per la prima volta anche in Italia, wafer (fette) in silicio da 300 millimetri di diametro, con potenziali benefici sulla quantità e la qualità della produzione dei semiconduttori.

Per Stmicroelectronics i conti del quarto trimestre 2021, in parte anticipati da Stm lo scorso 7 gennaio, si sono chiusi con un utile netto di 750 milioni di dollari (+28,9% e sopra attese) su ricavi per 3,556 miliardi (+9,9%); margine lordo in crescita di 6,4 punti a 45,2%.

Nel bilancio 2021 il gruppo ha registrato un utile netto in crescita dell’80,8% a 2 miliardi di dollari, ricavi +24,9% a 12,761 miliardi.

La guidance 2022 di Stm prevede ora ricavi compresi tra 14,8 e 15,3 miliardi, ha spiegato il ceo Jean-Marc Chery. Nell’attuale trimestre previsti invece “ricavi netti di 3,50 miliardi di dollari come valore intermedio, corrispondenti a una crescita anno su anno del 16,1% e a una flessione dell’1,6% rispetto al trimestre precedente, e un margine lordo intorno al 45%”.

Stm Agrate R3

“Basandoci sulla forte domanda da parte dei nostri clienti e sull’accresciuta capacità produttiva, guideremo la società in base a un piano di ricavi per il 2022 compreso tra 14,8 miliardi di dollari e 15,3 miliardi di dollari”, ha spiegato l’amministratore delegato. Già l’anno scorso il gruppo dei semiconduttori aveva superato la soglia dei 12 miliardi di ricavi.

Quanto agli investimenti, “per l’anno 2022 – ha detto Chery – prevediamo di investire all’incirca tra 3,4 miliardi e 3,6 miliardi (da 1,8 miliardi nel 2021, ndr) in spese in conto capitale per espandere ulteriormente la nostra capacità produttiva e sostenere le nostre iniziative strategiche, compresa la prima linea di industrializzazione del nostro nuovo stabilimento di fette di silicio da 300 mm ad Agrate Brianza”, ha aggiunto il manager francese.

Fea le prime reazioni dei broker, Kepler Cheuvreux ha confermato la raccomandazione buy e un target price di 54 euro, apprezzando la trimestrale e definendo la guidance per il primo trimestre e l’intero 2022 “ben al di sopra delle aspettative”. Stesso rating da parte di Citi, che conferma anche prezzo obiettivo di 53 euro mettendo in evidenza anche il livello degli investimenti attesi, che suggeriscono “fiducia del management sulla crescita futura”. Buy anche da Stifel con target 55 euro.

In Borsa alle ore 9,28 le azioni Stmicroelectronics (Stm) segnano +2,3% a 40,755 euro, in controtendenza con l’impostazione negativa (Ftse Mib
-0,8%) all’indomani delle indicazioni della Fed.

tim cvc 27-09-2022 — 11:02

Tim, un ruolo per l’accoppiata Berlusconi Xavier Niel?

Spunta un’ipotesi che poggia sul nuovo sodalizio italo-francese e sulla netta vittoria del centrodestra alle elezioni. Mfe smentisce “raccordi con Iliad e Tim”

continua la lettura