Dom 26 Settembre 2021 — 03:19

StMicroelectronics (StM), le banche d’affari aggiornano i target price



Gli analisti rivedono le valutazioni dopo i conti del secondo trimestre e la nuova guidance

Stmicroelectronics stm target price

Le azioni StMicroelectronics (StM) tornano sotto la lente degli analisti, che migliorano i target price dopo i conti del secondo trimestre e la guidance aggiornata al rialzo.

St ha archiviato la trimestrale con un utile netto di 412 milioni di dollari su ricavi per 2,99 miliardi; il margine lordo segna 1,21 miliardi o il 40,5% delle vendite. I numeri sono superiori alla guidance del gruppo e al consensus (Factset) che indicava un netto di 345 milioni, margine lordo del 39,5% e un fatturato di 2,89 miliardi.

Il gruppo italo-francese dei semiconduttori ha alzato tutte le stime. Per il terzo trimestre Stm prevede, al punto mediano, un fatturato di 3,2 miliardi di dollari, in crescita del 7% rispetto al trimestre precedente, più o meno 350 punti base. Il margine lordo dovrebbe aggirarsi intorno al 41% delle vendite, più o meno 200 punti base, sull’ipotesi di un cambio effettivo di circa 1,19 dollari per euro.

Per il 2021, il gruppo prevede ora vendite per 12,5 miliardi di dollari, più o meno 100 milioni, con un aumento del 22,3%; investimenti Capex visti a 2,1 miliardi. In precedenza, Stm puntava a un fatturato 2021 di 12,1 miliardi, più o meno 150 milioni, e investimenti di 2 miliardi.

“I risultati del secondo trimestre sono stati migliori delle attese e anche le stime sul terzo trimestre sono oltre le previsioni” e “il contesto dà supporto per la società che viaggia a piena capacità” , hanno scritto gli analisti di Banca Akros, che hanno il target price su Stm da 37 a 43 euro, confermando la raccomandazione accumulate.

Barclays ha alzato il prezzo obiettivo su StMicroelectronics da 42 a 45 euro dopo i dati trimestrali, confermando il rating overweight. Secondo il broker la domanda di chip per computer rimane molto alta e le preoccupazioni su un possibile picco nel ciclo dei semiconduttori dovrebbero ora spostarsi al prossimo anno, se non all’inizio del 2023.

Molto positiva anche la view di Deutsche Bank che ha alzato il target da 41 a 44 euro confermando il buy.

Da parte sua Goldman Sachs ha migliorato il prezzo obiettivo da 34 a 36,50 euro, confermando il giudizio neutral.

Jp Morgan ha alzato il target price su StMicroelectronics (StM) da 36,50 a 37 euro, confermando il neutral; stesso giudizio da parte di Ubs che alza l’obiettivo di prezzo da 35,50 a 37,90 euro.

In Borsa le azioni Stm consolidano dopo due giorni di fila in cima al Ftse Mib e alle ore 15,51 segnano -1,41% a 34,545 euro.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura