Mer 02 Dicembre 2020 — 16:15

Sewing (Deutsche Bank) cauto sulla ripresa economica



Il manager vede una crescita solo graduale e macchia di leopardo. “Livelli pre-crisi né quest’anno né il prossimo”

Deutsche Bank Christian Sewing

Il numero uno di Deutsche Bank, Christian Sewing, si è mostrato oggi particolarmente cauto sulla ripresa economica dall’emergenza coronavirus. Per il manager, intervenuto al Banking Summit organizzato da Handelsblatt a Francoforte, la ripartenza sarà solo graduale e a macchia di leopardo.

Sewing (Deutsche Bank) vede ripresa lenta

L’economia non tornerà ai livelli pre-coronavirus per “molto tempo”, ha detto l’amministratore delegato di Deutsche Bank. Il ritorno ai precedenti tassi di cresita “richiederà molto più tempo di quanto supponiamo oggi. Molte aziende devono riuscire a convivere con vendite ridotte per un periodo piuttosto lungo. Dobbiamo affrontare una situazione economica in cui avremo sì una ripresa, ma solo passo dopo passo e non in tutti i settori ”, ha avvertito Sewing.

“Il livello pre-crisi sarà difficile da raggiungere e ci vorrà molto tempo. Questo non accadrà quest’anno e nemmeno il prossimo”, ha detto il ceo, aggiungendo che alcune parti dell’economia funzioneranno solo dal 70% al 90% della propria capacità.

Società “zombie”

Inoltre secondo il manager a causa dell’emergenza sanitaria si parla poco di “altre sfide”: fra queste, i “pericoli di una Brexit non ordinata”, l’effetto dei “tassi di interesse bassi” e la guerra commerciale tra Usa e Cina.

“Non voglio essere troppo pessimista, signore e signori, sto solo descrivendo l’ambiente attuale”, ha detto Sewing alla platea di Francoforte.

Sewing ha inoltre puntato il dito contro l’intervento dei governi: l’Europa, ha detto, creerà migliaia di “società zombie” e “perderà competitività contro gli Stati Uniti e altri paesi se continuerà a estendere gli aiuti di Stato per proteggere l’economia dalla pandemia”.

Utile ante imposte

Quanto a Deutsche Bank, il suo ceo non rinuncia a prevedere un utile ante imposte quest’anno. La banca ha recentemente confermato una guidance che prevede ricavi piatti nell’esercizio.

Il secondo trimestre si era concluso con una perdita netta di 77 milioni di euro, comunque migliore delle attese.

In Borsa le azioni Deutsche Bank scambiano deboli dopo le indicazioni dell’amministratore delegato. A metà pomeriggio il titolo segna -0,9% a 7,88 euro, in linea comunque con l’Eurostoxx bancario europeo.

azioni Eni 02-12-2020 — 11:39

Azioni Eni, analisti Jp Morgan alzano target price ma restano cauti

Per il broker la ripresa della domanda sarà probabilmente irregolare, ma un “super ciclo” per il settore è all’orizzonte

continua la lettura