Lun 08 Agosto 2022 — 03:06

Prysmian, corre in Borsa dopo commessa da 700 milioni in Germania



Il gruppo fornirà e installerà un sistema terrestre per trasportare energia rinnovabile dai parchi eolici situati nella Germania settentrionale e orientale verso le città e le aree industriali ad elevato consumo nel sud del paese

prysmian dividendo 2020

Azioni Prysmian ben intonate a Piazza Affari dopo una nuova commessa in Germania da 700 milioni.

In particolare, il gestore dei sistemi di trasmissione tedesco TenneT TSO GmbH ha assegnato a Prysmian una commessa del valore di circa 700 milioni per la realizzazione del secondo sistema da 2 GW per prolungare l’interconnessione SuedOstLink con 546 km di cavo interrato ad alta tensione in corrente continua (HVDC) da 525 kV.

Il Gruppo si era già aggiudicato in Germania la realizzazione delle interconnessioni HVDC (high voltage direct current) SuedOstLink, SuedLink e A-Nord per oltre 1,5 miliardi, attualmente in fase di esecuzione.

Prysmian fornirà e installerà un sistema terrestre per trasportare energia rinnovabile dai parchi eolici situati nella Germania settentrionale e orientale verso le città e le aree industriali ad elevato consumo nel sud del paese.

SuedOstLink comprende due progetti, V5 e V5a, entrambi da 2 GW, che insieme forniranno alla Germania meridionale/Baviera una potenza di 4 GW. I primi 20 km dei circa 550 km di cavi per il tratto lungo circa 270 km del SuedOstLink (V5) erano stati completati e consegnati all’inizio del 2022.

Prysmian Group, leader mondiale nel settore dei sistemi in cavo per l’energia e le telecomunicazioni, rafforza così “il proprio ruolo nello sviluppo di nuove reti di trasmissione a supporto della transizione energetica in Europa”, spiega una nota.

In Borsa alle ore 10,18 Prysmian +1,98% a 26,76 euro, con il Ftse Mib a +0,4%.

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura