Gio 02 Aprile 2020 — 01:13

Per Deutsche Bank la seconda peggiore perdita della sua storia



Il 2019 si chiude con un rosso di 5,3 miliardi più pesante del previsto. Nel corso dell’anno intanto tagliati oltre 4.100 posti di lavoro

deutsche bank

Deutsche Bank torna a chiudere il bilancio in rosso. La banca tedesca, impegnata in un nuovo piano di ristrutturazione che prevede 18.000 esuberi, ha annunciato oggi una forte perdita netta di 5,265 miliardi di euro nel 2019, contro attese del consensus (Reuters) per 5,1 miliardi. Nel solo quarto trimestre Deutsche Bank registra un rosso di 1,483 miliardi contro attese per un rosso di 1 miliardo.

L’anno scorso Deutsche Bank aveva chiuso l’esercizio in utile (+341 mulioni) per la prima volta dal 2014. La perdita 2019 segna non solo il ritorno al rosso, ma è anche la seconda peggiore della sua storia dopo quella del 2015, nell’ordine dei 6,8 miliardi di euro, a seguito di sentenze sugli scandali che hanno coinvolto l’investment banking.

Il risultato ante imposte è a sua volta negativo per 2,6 miliardi. I ricavi complessivi, pari a 23,2 miliardi di euro, sono diminuiti dell’8%.

Deutsche Bank punta il dito comunque esclusivamente sui costi legati alla ristrutturazione (3 miliardi sul 2019).

“La nostra strategia funziona”, ha affermato il ceo Christian Sewing, ricordando che il 70% degli oneri relativi al piano di ristrutturazione è già stato raggiunto nel 2019.

Nell’investment banking, i ricavi sono diminuiti nel 2019 del 7% a 6,96 miliardi di euro, ma salgono del 13% nell’ultimo trimestre, trainati dalla negoziazione di prodotti a reddito fisso (+31%).

Fra le altre divisioni, il retail banking, compresa la controllata Postbank, ha registrato una perdita annuale in un contesto di ricavi in ​​calo del 5%.

Il corporate banking registra un calo degli utili di quasi il 90%, mentre la gestione patrimoniale riesce a migliorarli di quasi un terzo.

Sul fronte patrimoniale, il Cet1 si attesta al 13,6% come a fine 2018 e in miglioramento da 13,4% dello scorso settembre.

Alla fine di dicembre, la banca impiegava quasi 87.600 persone, in calo di oltre 4.100 unità nel 2019.

In Borsa a Francoforte dopo una sbandata iniziale le azioni Deutsche Bank segnano alle ore 9,38 un -0,06% a 7,969 euro.

unipol mediobanca 01-04-2020 — 02:47

Sorprese Consob: Unipol in Mediobanca e la Cina su Eni

Le partecipazioni emergono in virtù delle nuove soglie fissate all’1% (dal 3%) per le società a maggior capitalizzazione e al 3% (dal 5%) per quelle minori

continua la lettura