Mer 08 Dicembre 2021 — 14:22

Per Banca Profilo una cordata milanese con la famiglia Moratti



Riassetto a una svolta, la Sator di Matteo Arpe dovrebbe reinvestire nell’operazione

banca profilo

Sarebbe in dirittura d’arrivo il riassetto di Banca Profilo. Una cordata di imprenditori milanesi, secondo quanto riporta oggi il Sole 24 Ore, “sembra a un passo dall’ingresso nello storico istituto di via Cerva”.

Secondo le indiscrezioni, in campo sarebbe scesa anche la famiglia Moratti, azionista del gruppo Saras, con alcuni suoi esponenti: Angelo Moratti, figlio di Gian Marco, e l’ex presidente dell’Inter, Massimo Moratti.

I quotisti del fondo Sator, che è avviato alla chiusura, attendono l’esito delle discussioni: alcuni potrebbero reinvestire nell’operazione, ma singolarmente e non all’interno del patto. Tra questi Sator Spa, che fa capo al banchiere Matteo Arpe.

Questi gli ultimi sviluppi di un processo che contemplava due ipotesi, entrambe comunque orientate al mantenimento della quotazione di Banca Profilo a Piazza Affari.

Da una parte, secondo la ricostruzione di stampa, sono state analizzate le avance di un soggetto finanziario istituzionale, interessato a diventare il primo socio.

Dall’altra, è stato portato avanti il progetto di creazione un patto di sindacato modello Mediobanca, in cui riunire alcuni dei principali imprenditori ed esponenti di famiglie di spicco. Fra questi appunto la famiglia Moratti.

Nelle ultime ore si sarebbero intensificati i contatti e i possibili pattisti avrebbero accelerato le relazioni con
l’obiettivo di formalizzare il proprio impegno che una volta assunto li porterebbe all’ingresso nell’azionariato – con una quota sotto la soglia opa del 30% – della banca private creata da Matteo Arpe.

In Borsa alle ore 11,16 le azioni Banca Profilo segnano +1,41% a 0,216 euro.

intesa cattolica 08-12-2021 — 10:20

Intesa Sanpaolo, ok al contratto integrativo

Accordo con i sindacati sull’armonizzazione per i dipendenti ex Ubi

continua la lettura