Mer 29 Gennaio 2020 — 14:01

Nexi e Sia, l’ipotesi fusione piace alla Cdp



Il Tesoro e le fondazioni bancarie vedono di buon occhio la potenziale operazione che darebbe vita a un colosso tricolore dei pagamenti

nexi sia cdp

La Cdp vede di buon occhio una potenziale fusione tra Nexi e Sia, operazione che darebbe vita a un colosso tricolore dei pagamenti. Non è stata presa alcuna decisione in merito, restando sempre aperta anche l’ipotesi di un’Ipo. Ma Tesoro e fondazioni bancarie, cioè gli azionisti della Cassa depositi e prestiti che controlla Sia, considerano il matrimonio un’opportunità per mantenere in mani italiane un’attività che considerano strategica.

Nexi fra l’altro sta trattando un’alleanza con Intesa Sanpaolo, che potrebbe vedere la banca divenire azionista di riferimento del gruppo.

La Cdp invece, secondo quanto scrive oggi il quotidiano Il Messaggero, si sta adoperando per accelerare la fusione tra Sia e Nexi. L’accelerazione nascerebbe dal pressing esercitato dalla francese Wordline, numero uno europeo del settore, che a sua volta preparerebbe l’affondo su Sia.

Ufficialmente in questa fase Cdp esamina anche l’Ipo di Sia e non ha ancora assunto una decisione, stante che sul progetto si dovrebbero pronunciare anche Mef e fondazioni rappresentati nel cda. Ma Tesoro e fondazioni sarebbero appunto favorevoli alla creazione di un campione nazionale dei pagamenti.

In Borsa alle ore 13,10 le azioni Nexi svettano sul ftse Mib con un +1,84% a 11,202 euro.

Unicredit trimestre 29-01-2020 — 12:23

Unicredit: trimestre atteso in rosso, focus su dividendo

Il dividendo viene stimato a 0,63 euro, pù che raddoppiato (+133%) dalla cedola di 0,27 euro distribuita a valere sul 2018. Da segnalare che su un panel di 18 broker che forniscono una raccomandazione sulla banca guidata da Jean Pierre Mustier, il 100% dice buy

continua la lettura