Ven 23 Aprile 2021 — 07:53

Mps, su cause legali in campo le assicurazioni



Un piano per coinvolgere le compagnie, il premio sarebbe ripartito tra la banca e lo Stato

mps cause legali

Azioni Mps in recupero a Piazza Affari su rumors di una svolta sul dossier cause legali, un tema rivelatosi spinoso negli ultimi mesi al pari di quello dei crediti deteriorati, e che contribuisce a tenere alla larga potenziali compratori.

Ieri il titolo aveva chiuso debole, con un calo di oltre 1 punto percentuale, sulle ipotesi di un definitivo accantonamento della potenziale fusione con Unicredit, per le perplessità manifestate dalle autorità europee che dovrebbero essere recepite dal governo Draghi.

In ogni caso il problema delle cause legali dovrà essere affrontato al più presto dalla banca e dal Tesoro, socio al 64%, che si ripromette di uscire entro il 2021 come previsto dai patti con Bruxelles. Si tratta di “aggredire” un contenzioso complessivo (petitum) di circa 10 miliardi.

Gli advisor al lavoro sul dossier (Mediobanca, Credit Suisse, Bank of America Merrill Lynch e lo studio legale Orrick) avrebbero definito uno schema per ridimensionare, se non proprio neutralizzare, il rischio legale. Lo scrive oggi il quotidiano MF.

In particolare, sarebbe previsto il coinvolgimento di un pool di compagnie di assicurazioni che fornirebbe una copertura su larga parte dello stock ed eventualmente sulla sua totalità.

Il relativo premio, secondo la ricostruzione di stampa, verrebbe ripartito in proporzioni da definire tra la banca e lo Stato attraverso una partecipata pubblica come Fintecna, Amco o Sace. Proprio il premio rappresenta l’aspetto più delicato dell’architettura del piano in quanto sotto certe condizioni potrebbe far scattare la contestazione di aiuto di Stato.

In Borsa alle ore 9,40 le azioni della Banca Monte dei Paschi di Siena segnano +0,47% a 1,284 con il Ftse Italia Banche a -0,26%.

22-04-2021 — 10:06

Credit Suisse chiude trimestre in profondo rosso dopo caso Archegos

La perdita è meno forte delle attese, ma il regolatore apre un’indagine. Via a due bond convertibili. Il titolo perde terreno sulla Borsa di Zurigo

continua la lettura