Sab 05 Dicembre 2020 — 16:10

Mps nomina Mediobanca advisor per la fusione



Decisione comunicata dal cda. Intanto l’ex ceo Morelli vola a Parigi dove sarà Executive Chairman di Axa Investment Managers

mps piano esuberi

(Articolo aggiornato dopo la chiusura di Borsa) – Il cda di Mps ha nominato Mediobanca quale advisor per studiare una potenziale fusione, ipotesi accarezzata dal Tesoro per uscire dal capitale della banca entro il 2021 e mantenere così la promessa con l’Europa. Il dossier, oggi all’ordine del giorno del board senese, era stato anticipato da indiscrezioni di stampa.

Mps, Mediobanca advisor per la fusione

“Il Consiglio di Amministrazione di Banca Monte dei Paschi di Siena, riunitosi in data odierna, ha conferito a Mediobanca, Banca di Credito Finanziario S.p.A., un incarico di
advisor finanziario al fine di valutare le alternative strategiche a disposizione della Banca”, recita una nota diffusa in serata.

Già all’epoca della gestione Viola la banca arruolò due consulenti per sondare una possibile aggregazione (uno era proprio Mediobanca, l’altro Jp Morgan), una ricerca infruttuosa e poi sfociata nella ricapitalizzazione precauzionale che ha portato il Mef sopra il 68% di Mps.

Il cda odierno ha fatto seguito alle recenti dichiarazioni del ministro Gualtieri che continua a puntare sull’uscita del Mef come stabilito dal piano di ristrutturazione del Monte dei Paschi di Siena.

L’ipotesi Banco Bpm e le altre

Recentemente si è ipotizzata in particolare una fusione tra Mps e Banco Bpm, in parte smentita dai diretti interessati. Altri possibili attori del consolidamento potrebbero essere Bper, Crédit Agricole, mentre è in corso fino al 28 luglio l’ops di Intesa Sanpaolo su Ubi, su cui si attendono le decisioni dei grandi soci.

Mps dovrebbe risultare più appetibile per una fusione dopo la maxi scissione di 8,1 miliardi di crediti deteriorati in favore di Amco, operazione che deve tuttavia ricevere ancora il via libera della Bce. Anche questo aspetto importantissimo dovrebbe essere al centro delle discussioni del board.

mps axa morelli

Marco Morelli

Morelli va a Axa IM

Novità intanto per l’ex ceo Marco Morelli, dimessosi quest’anno e sostituito dall’ex Carige Guido Bastianini. Il manager romano è stato nominato Executive Chairman di Axa Investment Managers (Axa Im) e membro del Comitato di Gestione di Axa, che peraltro è il partner bancassicurativo di Mps.

Morelli riferirà all’ad del gruppo Axa, Thomas Buberl, assumerà l’incarico il 14 settembre e avrà base a Parigi. “Sono onorato di entrare a far parte di Axa, leader mondiale nel settore assicurativo, e di assumere la gestione di Axa Im. Non vedo l’ora di lavorare con i team e di attingere alle loro riconosciute competenze per portare Axa Im ad una nuova fase di crescita e sviluppo, in linea con la strategia di Axa”, ha commentato Morelli.

Intanto in Borsa, sulle anticipazioni di stampa in merito alla possibile nomina di un advisor, le azioni Mps hanno chiuso in rialzo del +2,94% a 1,574 euro.

mps piano esuberi 04-12-2020 — 11:12

Mps, nel piano industriale almeno 3.000 esuberi

Le indiscrezioni fanno seguito alla nota con cui la banca ha convocato per il prossimo 17 dicembre un cda per delineare il nuovo piano strategico

continua la lettura