Ven 28 Febbraio 2020 — 20:36

Mps: bilancio 2019 in perdita di 1 miliardo, deludono i ricavi



Nel quarto trimestre la perdita è meno grave delle attese, ma deludono i ricavi

mps bilancio 2019

Azioni Banca Mps sulle montagne russe dopo che l’istituto controllato dal Tesoro ha chiuso il bilancio 2019 con una perdita di oltre 1 miliardo. Nel quarto trimestre la perdita è meno grave delle attese, ma i ricavi deludono le stime di consensus.

Mps, bilancio 2019 in profondo rosso

Mps ha chiuso il 2019 con una perdita di 1,033 miliardi di euro, a fronte dell’utile di 279 milioni del 2018. Sul risultato, spiega il Monte dei Paschi di Siena, pesa la svalutazione per 1,2 miliardi di euro delle Dta (attività fiscali differite). L’utile netto operativo è stato di 323 milioni di euro, in crescita del 3,3% mentre l’utile ante imposte è stato di 53 milioni a fronte di una perdita di 109 milioni nel 2018.

I ricavi complessivi scendono del 2% a 3,223 miliardi a seguito, in particolare, della flessione del margine di interesse e delle commissioni nette e del peggioramento degli altri proventi e oneri di gestione.

Nel solo quarto trimestre Banca mps segna una perdita di 1,219 miliardi, mentre il consensus degli analisti stimava un rosso più pesante sopra 1,29 miliardi; ricavi totali a 862,9 milioni, contro

Da evidenziare la ripartenza delle commissioni nette nel quarto trimestre, che ammontano a 371,1 milioni contro i 360,4 mln del quarto trimestre 2018 e i 355,9 milioni del terzo trimestre 2019, anche se il consensus si aspettava un numero superiore ai 400 milioni.

Cet1 e crediti deteriorati

Fra le note positive, il Cet1 transitorio è salito nel corso dell’esercizio dal 13,7 al 14,7% posizionandosi 460 punti base al di sopra del minimo richiesto dalla Bce con l’esame Srep nel 2019.

Il rafforzamento patrimoniale, evidenzia la nota sui conti, è stato accompagnato da una “continua e significativa” riduzione dello stock di crediti deteriorati, scesi a 12 miliardi di euro (il 74% in meno rispetto all’avvio del piano di ristrutturazione) a fine anno.

Il rapporto tra crediti deteriorati lordi e totale dei crediti (gross npe ratio) è sceso al 12,4%, dal 17,3% del 2018, superando l’obiettivo del 12,9% concordato con la Ue con due anni di anticipo.

In Borsa alle ore 12,24 le azioni Banca Mps segnano +0,71% a 1,833 euro dopo alcuni cambi di direzione e al di sotto dei massimi di giornata. .

banco bpm tononi 28-02-2020 — 11:40

Banco Bpm: Tononi entra in cda, martedì il piano

Il futuro presidente arruolato nel board per cooptazione, potrebbe già contribuire alle nuove strategie

continua la lettura