Ven 24 Maggio 2019 — 10:12

Leonardo, ad Profumo vede nuova accelerazione nel 2019



In assemblea confermati i target di crescita. Il titolo recupera a Piazza Affari

leonardo finmeccanica news

(Aggiornato alle ore 15:05) – Il Tesoro fa cassa sulla sua quota di Leonardo Finmeccanica? Sembra proprio di no, anche se il caso ha tenuto banco fra agenzie e stampa specializzata oggi durante le prime ore dell’assemblea del colosso aerospaziale.

Leonardo e la quota del Mef

Alla lettura del libro soci è infatti spuntata una riduzione della quota in capo al Mef. Secondo i dati comunicati dal presidente di Leonardo, Gianni de Gennaro, il Tesoro risulta infatti essere azionista con il 30,204%, oltre il 2% in meno rispetto ai dati Consob aggiornati allo scorso 14 maggio, che evidenziavano una quota pari al 32,4%.

Una situazione che ha spinto l’ad Alessandro Profumo ad affermare che “siamo solidamente governati dal ministero dell’Economia”, mentre è stato fatto notare che dai bilanci della società la quota risulta stabile al 30,2% dal 2008. La Consob però indica il 32,447%.

All’assemblea si è presentato il 64,3% del capitale. Nella parte ordinaria, fra i vari punti all’ordine del giorno figura l’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018. Nella parte straordinaria, è prevista la modifica dello statuto sociale in materia di equilibrio tra i generi nella composizione degli organi di amministrazione e controllo.

L’ad di Leonardo Profumo: buone prospettive per gli elicotteri

L’ad Profumo si è soffermato in assemblea sui risultati del 2018, spiegando che a livello di ordini e ricavi sono migliori rispetto agli obiettivi del piano 2022. Il manager ha aggiunto che “nel 2019 prevediamo un ulteriore incremento dei ricavi e dell’ebitda e un incremento delle generazione di cassa attesa intorno ai 200 milioni”.

Già i recenti conti del primo trimestre 2019 di Leonardo sono stati apprezzati dal mercato. In particolare per il settore degli elicotteri Profumo ha confermato “una previsione di una redditività a doppia cifra nel 2020” e ha sottolineato come l’azienda sia “ben posizionata per cogliere delle opportunità di crescita”.

Confermato inoltre l’obiettivo di azzeramento del debito netto del gruppo in funzione del raggiungimento di un livello di rating Investment grade.

In Borsa intanto alle ore 15,05 azioni Leonardo positive con un +1,32% a 9,986 euro.

carige news 23-05-2019 — 12:50

Carige in liquidazione come le banche venete? Gli azionisti tremano

Lo Stato interverrebbe comunque, ma gli azionisti sarebbero azzerati. La Bce continua a puntare sulla soluzione privata

continua la lettura