Dom 20 Settembre 2020 — 12:27

Juventus: verso un altro bilancio in rosso, ma migliore delle attese



Per coprire tutti i costi, legati soprattutto all’ingaggio di Cristiano Ronaldo, la Juve avrebbe dovuto mettere le mani sulla Champions League

Juventus borsa

La Juventus dovrebbe annunciare il prossimo 19 settembre il secondo bilancio in rosso di fila. Il dato che si ricava dalla semestrale di Exor, infatti, sommato a quello del secondo semestre del 2018, indica per il periodo al 30 giugno 2019 una perdita netta di 39,54 milioni.

Juventus, verso nuovo bilancio in rosso

I conti li ha fatti il Sole 24 Ore, ricordando come non si tratti dei dati definitivi e ufficiali del progetto di bilancio 2018/2019 della Juventus, ma come di solito questi calcoli sui numeri della casa madre Exor si avvicinino al dato ufficiale (che finirà appunto sul tavolo del cda bianconero tra due settimane).

Ma conti migliori delle attese

Un rosso intorno ai 40 milioni sarebbe comunque un dato migliore delle attese degli analisti (-68 milioni la stima di Banca Imi, -50 milioni pronosticati da Intermonte, fra gli altri broker), mentre la perdita era stata ampiamente annunciata dal management della squadra di calcio torinese.

Il precedente esercizio per la Juventus si era chiuso con una perdita di 19,2 milioni. Il rosso pertanto raddoppia.

Juventus “tradita” da Champions League

Per coprire tutti i costi, legati soprattutto all’ingaggio di Cristiano Ronaldo, la Juve avrebbe dovuto mettere le mani sulla Champions League, sfumata tuttavia per l’eliminazione ad opera dell’Ajax, assieme ai 50 milioni di potenziali ricavi aggiuntivi.

In Borsa intanto, dopo la debolezza delle recenti sedute, le azioni Juventus alle ore 10,27 segnano +0,84% a 1,4455 euro.

enel target price 18-09-2020 — 03:47

Enel, Barclays alza target price e conferma overweight

Il broker è positivo in vista del prossimo Capital Markets Day di novembre e stima che il gruppo guidato da Francesco Starace sarà in grado di confermare le guidance, innescando la reazione positiva del mercato

continua la lettura